Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

CRISTINA GUGLIELMINO

Come Attore: [ 1 Film ]

DIO C'E' (1998)

CRISTINA GUGLIELMINO Biografia Di: gianni
Cristina Guglielmino nasce a Genova da madre greca e padre italiano.
Un primo approccio da bambina con la ginnastica ritmica svela la sua naturale inclinazione per la danza. Così parallelamente agli studi linguistici porta avanti un'intensa formazione come ballerina vincendo anche una borsa di studio presso il Centro Internazionale di Danza di Rosella Hightower a Cannes. Successivamente si perfeziona con maestri quali Clody Winzer, Josè Ferran, Monica Saez,Edward Cook,Matt Mattox, Kim Kam, Serge Ricci Richard Caceres. Inizia così l'attività di ballerina che la porta sulla ribalta di numerosi teatri Italiani ed Europei dapprima con la compagnia di Rosella Hightower a Parigi e Montecarlo, poi con Edward Cook a Parigi, Cannes e Montecarlo. Interpreta come ballerina solista lo spettacolo "Aznadacisum “ con coreografie di Markus Zmoelnig a Genova ed Atene. Successivamente è protagonista in veste di ballerina, cantante ed attrice dello spettacolo di mitologia greca "Oneirikon" diretto dal regista Andrea Magni e rappresentato a Genova, Milano e Torino. Il successo di questo spettacolo e il riconoscimento della sua esecuzione le valgono l'invito ad interpretare dei canti epici greci in una serata di gala omaggio ad Alberto Sordi, a conclusione della quale il grande attore esprime un particolare apprezzamento per l'intensità della sua interpretazione e ne riconosce pubblicamente il talento artistico. Il ricordo di questo incontro continua ad essere per Cristina Guglielmino uno dei momenti più preziosi della sua carriera e un motivo di grande determinazione.
Saranno gli studi di approfondimento con Lea Ansaldo e Dominic Di Fazio dell’Actor’s Studio, a darle una compiuta maturità di attrice.
Parallelamente viene chiamata a lavorare nei programmi "Domenica in", "Ciao Italia" e "Su le mani" al fianco di Carlo Conti e Giorgio Panariello su RAI1.
Il famoso regista greco Nikos Parikos la vuole come attrice nella tragedia di Euripide "Le Baccanti" al teatro Licavitos di Atene.
È in questo periodo che incomincia per Cristina Guglielmino la carriera televisiva che la porterà in breve tempo alla notorietà. Dapprima con un ruolo nella fiction "Prova Nifiku" diretta da Kosta Kuciomiti, in onda sul canale greco Antenna e sucessivamente con un ruolo da protagonista nella fiction “Sta ftera tu erota” successo della stagione 1999-2000 per il canale ET1 .
La sua naturale vena brillante e la sua intensità la impongono da subito come personaggio televisivo diventando ancora protagonista delle sitcom “Patra Venetia”, “Costantino ke Eeleni”, “Ti psihi ta paradossis mori” e del telefilm “Sinfonies Ghinekon” il cui personaggio dell'italiana in Grecia ottiene un tale consenso da diventare il tratto saliente del suo personaggio pubblico che lei giocosamente si diverte a rappresentare.
Le riviste e i rotocalchi si occupano costantemente di Cristina Guglielmino e sei riviste tra le più diffuse in Grecia le dedicano la copertina. Innumerevoli le interviste su quotidiani e rotocalchi dove ormai "L'Italiana" per antonomasia è chiamata a esaudire ogni curiosità i Greci abbiano a proposito dell'Italia e degli italiani.
Nonostante i continui impegni in Grecia Cristina Guglielmino non ha mai interrotto il suo legame professionale con l'Italia infatti nel 2001 Lello Arena la vuole negli spettacoli "Scialò Five", "Rafaniello's Festival" e soprattutto per la tournee nazionale di "Un bel giorno a Santa Stella" nel ruolo di coprotagonista.
Inoltre Cristina Guglielmino coltiva da sempre un amore profondo nei confronti dell'opera lirica per assecondare il quale sceglie di tornare in Italia collaborarando con i grandi registi d'opera quali Liliana Cavani, Hugo De Ana, Roberto De Simone, Piero Faggioni, Alberto Fassini, Giuliano Montaldo, Pierluigi Pizzi, Gigi Proietti, Luigi Squarzina ogni qualvolta questi allestiscono una produzione presso il Teatro dell’Opera di Roma e il Teatro Carlo Felice di Genova sue città d’elezione.
In ambito cinematografico le due sue partecipazioni degne di note sono “A Midnight Summer Dream” produzione internazionale con la regia di Michael Hoffman, che vede protagonisti Michelle Pfeiffer, Rupert Everett e Kevin Kline e “Dio c’è” diretto dal regista italiano Alfredo Arcieri.
Ma è nel 2002 che Cristina Guglielmino suggella definitivamente la propria carriera teatrale quando il più grande regista greco vivente Nikos Kunduro le chiede di scrivere ed eseguire personalmente le coreografie per gli spettacoli “Erotocrito” e “Dighenis Akritas” rappresentati nello storico teatro Erodes Attikus di Atene.
Ora i vari programmi televisivi in Grecia fanno a gara per averla come ospite: spontaneità, brillantezza ed un’inesauribile energia sono le particolarità che garantiscono picchi di share e questo non passa certo inosservato al veterano regista e produttore Nikos Mastorakis che le propone la conduzione di due programmi: “Candid Camera” e “Trello planiti”, in onda tre volte a settimana in prima serata per tutta la stagione 2004-2005 sul canale greco Alpha. E’ il successo, questi due programmi raggiungono picchi di ascolti storici.
Il network Alter la vuole come conduttrice del programma Ole a fianco di Harri Worka e della popolarissima conduttrice greca Rula Koromila. Cristina “l’Italiana” intercala parole o motti in italiano al greco coniando neologismi Italo-greci, veri e propri tormentoni che in brevissimo tempo finiscono sulla bocca dei giovani ascoltatori.
Attualmente Cristina Guglielmino è protagonista della fiction “I Ateriasti” che sta ottenendo grandi ascolti.
Contemporaneamente interpreta Lucia, un’italiana che offre un rifugio ai Greci in fuga da Alì Pasha, nella Grecia dei primi del 1800, nella fiction in costume “I Limni Ton Stenagmon” in onda sul canale greco Alter.


 
Commenti inseriti: 0
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it