Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

FANTASMI A ROMA

GenereCOMMEDIA
Anno1961
Durata100m
PaeseITALIA
Ispirato aUN'IDEA DI SERGIO AMIDEI , ENNIO FLAIANO, ETTORE SCOLA
 
RegiaANTONIO PIETRANGELI
Attori
LILLA BRIGNONE
TINO BUAZZELLI
CLAUDIO CATANIA
ENZO CERUSICO
GRAZIA COLLODI
DUILIO D'AMORE
ALBERTO DE AMICIS
EDUARDO DE FILIPPO
ANTONELLA DELLA PORTA
ANNA MARIA DI PACE
IDA GALLI
GRAZIELLA GALVINI
VITTORIO GASSMAN
CLAUDIO GORA
GLORIA GRILLI
BELINDA LEE
ENZO MAGGIO
ANTONIO MARESCA
NADIA MARLOWA
FRANCA MARZI
MARCELLO MASTROIANNI
SANDRA MILO
MICHELE RICCARDINI
BRUNO SCIPIONI
ELVIRA TONELLI
ANTOINETTE WEINEN

Ricerca il film su DVD

Trama FANTASMI A ROMA
Insieme con quattro fantasmi (larve d'antenati morti di morte violenta); INSERT INTO `zam_film_tit` VALUES vive in un antico palazzo della vecchia Roma il principe di Roviano. La singolare convivenza trascorre con reciproca e tranquilla comprensione fino al giorno in cui il vecchio principe, tentando di ripararlo, fa esplodere uno scaldabagno e ne rimane vittima. L'incidente, se da un lato offre la possibilità all'anziano gentiluomo di congiungersi in spirito ai diletti antenati, pone dall'altro le premesse d'una preoccupante minaccia per tutti: quella dello sfratto. Federico Roviano, nipote del principe, non chiede infatti di meglio che sacrificare il palazzo dei Roviano alla speculazione edilizia, traendone quel lauto guadagno a lui necessario per affrancarsi dalla schiavitù, soprattutto economica, che lo lega a Rossana, un'attrice pettegola e festaiola. Per allontanare la minaccia del piccone demolitore occorre che l'antico palazzo venga proclamato monumento nazionale. Subito gli eterei inquilini ricorrono all'aiuto di un pittore cinquecentesco, Caparra,che abita una vecchia torre dell'Appia Antica. La promessa di ospitalità nell'antico palazzo induce il pittore a dar mano ad un affresco che però, scoperto da un intenditore, viene giudicato di trascurabile importanza, con vergogna del Caparra e disperazione degli altri. Ma i fantasmi non disarmano: san bene come vanno le cose, in questo mondo."Oliato" a dovere col congruo anticipo ricevuto da Federico, il critico d'arte modifica il suo giudizio e l'affresco si trasforma in opera insigne. Il palazzo è dunque intoccabile.Rassegnato all'abbandono di Rossana, Federico s'acconcerà ad abitare nella dimora degli avi ed a poco a poco, circondato da quelle invisibili presenze, si costruirà un'esistenza sempre più somigliante a quella serena e dolcemente folle del defunto principe.

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it