Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

LA RIVOLTA DEGLI SCHIAVI

GenereSTORICO
Anno1960
Durata103m
PaeseITALIA
SPAGNA
Ispirato aISPIRATO AL ROMANZO "FABIOLA" DEL CARDINALE NICOLA WISEMAN
 
RegiaNUNZIO MALASOMMA
Attori
VAN AIKENS
ANTONIO CASAS
GINO CERVI
RHONDA FLEMING
DOLORES FRANCINE
SERGE GAINSBOURG
WANDISA GUIDA
BENNO HOFFMANN
LANG JEFFRIES
ETTORE MANNI
DARIO MORENO
BURT NELSON
JOSE' NIETO
JULIO PENA
RAINER PENKERT
FERNANDO REY
RAFAEL RIVELLES

Ricerca il film su DVD

Trama LA RIVOLTA DEGLI SCHIAVI
A Roma nel IV secolo continuano le persecuzioni contro i cristiani. Claudia, la figlia di un ricco banchiere, tenta di salvare la cugina Agnese, che si è convertita, ma è arrestata e condotta in catene con altri schiavi nelle carceri del palazzo imperiale: l'imperatore fa uccidere il padre di Claudia che ha osato richiederne la libertà. Esso invece è tratto in salvo dallo schiavo Vibio; i due si rifugiano nelle catacombe dove incontrano Agnese e il giovane tribuno Sebastiano. Ma il tradimento di una spia provoca l'arresto di tutti: altre persone cadono ancora vittime della crudeltà di Massimiano; lo stesso Sebastiano muore dopo un lungo e atroce martirio. Si accende però una rivolta capeggiata da Vibio e i pretori stessi chiedono a Massimiano di ordinare che cessi la strage; l'imperatore è costretto a cedere. Nella libertà Claudia e Vibio uniranno i loro destini.

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it