Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

IL DEMONIO

GenereDRAMMATICO
Anno1963
Durata100m
PaeseITALIA
 
RegiaBRUNELLO RONDI
Attori
DALIAH LAVI
FRANK WOLFF
ANNA MARIA AVETA
TIZIANA CASETTI
DARIO DOLCI
FRANCA MAZZONI
MARIA TERESA ORSINI
ROSSANA ROVERE
LEA RUSSO
TOMMASO SANNA
NICOLA TAGLIACOZZO
GIOVANNI CRISTOFANELLI

Ricerca il film su DVD

Trama IL DEMONIO
Purif, giovane contadina lucana, è considerata dalla gente come un'ossessa e si trova di fronte all'ostilità e all'incomprensione di tutti. Essa è innamorata di Antonio, ma questi la respinge e sposa un'altra donna. Allora Purif ricorre alla "fattura"; scoperta, fugge, ma durante la notte è aggredita e violentata da un pastore. Recatasi alla "processione delle pietre", che si conclude con una confessione pubblica, subisce una forte crisi; si rivolge ad uno stregone, ma questa visita la prostra ancora di più poiché lo stregone abusa di lei. Neppure l'esorcismo in chiesa ottiene l'effetto voluto. Una notte essa si sveglia legata al letto e col corpo sanguinante; la sua fama sinistra si spande ancor più nella regione, e durante "l'incantesimo della pioggia", è accusata di essere lei ad aizzare i venti e deve fuggire. I genitori tentano di nasconderla, ma Antonio, convinto che Purif sia la causa delle sue sciagure, la cerca e, in occasione del "rogo delle streghe", trascorre con lei la notte e al mattino seguente l'uccide.

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it