Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

SOGNO A VENEZIA

GenereDOCUMENTARIO
Anno1958
Durata48m
PaeseITALIA
 
RegiaNINO ZUCCHELLI
Attori
EDOARDO NEVOLA
S. VIANELLO
T. FUGA

Ricerca il film su DVD

Trama SOGNO A VENEZIA
E' carnevale: Tonino, figlio di un custode del Museo di Venezia, vorrebbe entrare nella sala dove c'è un ballo mascherato di bambini, ma non vi è ammesso perché non è in maschera. Allora va ad assistere a una prova in un teatrino di maschere; ed, avendo visto un costume da arlecchino, lo indossa e viene trasportato in un mondo fantastico, in cui gli fa da guida Beatrice, una delle maschere, che partecipavano alla prova. Beatrice lo conduce intorno per Venezia, che è rimasta sempre uguale, sempre bella e piena di poesia. I due assistono ad una pantomima, eseguita da maschere, in una farmacia del settecento; poi proseguono il loro giro in gondola, e Beatrice mostra a Tonino i monumenti e le chiese, mettendone in rilievo le bellezze e le particolarità finché giungono a San Marco. Poi Beatrice presenta a Tonino la Venezia minore, la patria delle maschere e dei personaggi goldoniani: ad una finestra scorgono Rosaura, la sorella di Beatrice, nella cui casa assistono all'episodio goldoniano della "Finta ammalata". Da un antico quadro esce un pittore settecentesco, che si trasferisce al Museo, dove rievoca brevemente la storia della pittura veneziana. Si sente il passo del custode, il padre di Tonino, che s'avvicina: il pittore scompare, Beatrice ritorna al suo teatrino. Tonino ha innanzi a sé un quadro col Palazzo Ducale: egli entra nel quadro e nel Palazzo Ducale, due gendarmi cinquecenteschi lo trascinano ai Piombi, Tonino fugge, ma un gendarme lo afferra. A questo punto Tonino si sveglia e si trova nel teatrino delle maschere. Ha il permesso di conservare il costume che indossa, corre al ballo, ma ormai è tardi, il ballo è finito. Il piccolo alza le spalle: ha imparato tante cose nel sogno, e s'allontana.

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it