Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

E COMINCIO' IL VIAGGIO NELLA VERTIGINE

GenereDRAMMATICO
POLITICO
Anno1974
Durata120m
PaeseITALIA
 
RegiaTONI DI GREGORIO
Attori
INGRID THULIN
GIAMPIERO ALBERTINI
ANNA BONASSO
STEFANIA CORSINI
SERGIO FANTONI
GASTONE MOSCHIN
FRANCA NUTI
RENATO SCARPA
JACQUES SERNAS
MARZIA UBALDI
MILENA VUKOTIC

Ricerca il film su DVD

Trama E COMINCIO' IL VIAGGIO NELLA VERTIGINE
Dopo l'assassinio di Kirov, avvenuto a Leningrado il 1º dicembre 1934, Tatania Ivanoyne Zilenina, dirigente subalterna del partito comunista, viene sospettata di complicità con un gruppo trotzkista. Malgrado non vi siano prove concrete contro di lei, l'arrestano poiché si è rifiutata di dichiararsi in errore e la deportano in Siberia separandola dal marito (arrestato anche lui) e dai loro due figlioletti. Durante il penoso viaggio verso il campo di deportazione, con decine di altre condannate, la raggiunge la notizia che Hitler ha attaccato l'Unione Sovietica. Sia lei che le sue compagne comprendono che ora è necessario far quadrato intorno a Stalin, poiché malgrado tutto, il partito si identifica con la sua persona e partito e comunismo vanno difesi ad ogni costo. A guerra vinta Tatiana e il marito vengono riabilitati. Tuttavia, altri prigionieri prendono il loro posto nei campi. Per una giusta soluzione, occorrerà attendere la morte di Stalin e il XX Congresso del PCUS, che ne denunciò gli "errori".

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it