Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

IL FRATELLO

GenereDRAMMATICO
PSICOLOGICO
Anno1975
Durata90m
PaeseITALIA
 
RegiaMASSIMO MIDA PUCCINI
Attori
GIGI BALLISTA
LIDIA BEDNAREK
RICCARDO CUCCIOLLA
LAURA DE MARCHI
GIULIANO ESPERANTI
MANLIO GUARDABASSI

Ricerca il film su DVD

Trama IL FRATELLO
Marco e Bruno sono fratelli che, sino all'immediato dopoguerra, sono vissuti abbastanza vicini nonostante che il secondo, maggiore in etą, dimostrasse un fastidiosa superioritą. Entrambi registi cinematografici e politicamente impegnati, i due si sono staccati durante un periodo di crisi ideologica, nel corso della quale hanno scelto posizioni diverse; nel medesimo tempo Marco ha abbandonato il cinema ove Bruno, invece, č divenuto famoso. La vicenda inizia mentre Bruno, insicuro di tutto, si č dato con insuccesso all'insegnamento in una scuola media di borgata; e, inoltre, separato dalla moglie, tiene una relazione piuttosto burrascosa anche con la polacca Grazyna. Avendo saputo dai giornali che Bruno č stato ricoverato in clinica, Marco accorre con la speranza di riprendere contatto con lui e con la cognata Rita. Viene incaricato dal malato di portare a termine un suo film; ma trova ostacoli nel produttore. Quando pensa finalmente di avere trovato la strada per intraprendere nuovi rapporti con il fratello e con gli alunni, Marco trova Bruno morto e gli alunni indifferenti. Gli č di consolazione soltanto la vicinanza di Grazyna.

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it