Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

SBIRRO, LA TUA LEGGE E' LENTA... LA MIA NO!

GenereTHRILLER
Anno1979
Durata103m
PaeseITALIA
 
RegiaSTELVIO MASSI
Attori
MAURIZIO MERLI
MARIO MEROLA
CARMEN SCARPITTA
FRANCISCO RABAL
NANDO MARINEO
MASSIMO DAPPORTO
MATILDE C. TISANO
ANNA CANZI
NINO CARILLO
GIANNI CASIFA
LIDIA COSTANZO
MASSIMO MIRANI
REMO VARISCO

Ricerca il film su DVD

Trama SBIRRO, LA TUA LEGGE E' LENTA... LA MIA NO!
Il commissario Paolo Ferro, esperto nella lotta contro la mafia, va in missione speciale a Milano, dove c'è stata una serie di omicidi, vittime finanzieri e avvocati, che sembra attribuibile a quella organizzazione criminale. Ferro, però, non è di questo parere, è che abbia ragione glielo conferma un vecchio mafioso, don Alfonso che ha per il commissario rispetto e amicizia. Infatti, ad armare la mano dei misteriosi killer - tra i quali Ferro scoprirà con dolore esserci un suo giovane nipote - è un'organizzazione di assassini su commissione. Convinto di poterla smascherare commissionando l'uccisione di se stesso, Ferro pagherebbe cara la sua temerarietà, se a salvarlo non intervenisse un uomo di don Alfonso. Finalmente, riesce a coprire che il capo dell'organizzazione è un ex camorrista, Raffaele Acampora, insospettabile proprietario di una catena di ristoranti. Non ha però, le prove per incolparlo, per cui sarà don Alfonso a fare giustizia per lui.

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it