Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

SILKWOOD

GenereDRAMMATICO
Anno1983
Durata128m
PaeseUSA
 
RegiaMIKE NICHOLS
Attori
CHER
SUDIE BOND
KENT BROADHURST
HENDERSON FORSYTHE
CHARLES HALLAHAN
RICHARD HAMILTON
KATHERINE E. KERR
BRUCE MCGILL
CRAIG T. NELSON
KURT RUSSELL
DIANA SCARWID
RON SILVER
JOSEF SOMMER
DAVID STRATHAIRN
MERYL STREEP
FRED WARD

Ricerca il film su DVD

Trama SILKWOOD
Karen Silkwood operaia in una fabbrica di tubi al plutonio, convive con un compagno di lavoro - Drew - e con un'amica - Dolly - a lei attaccatissima. Molto di rado va a trovare in uno Stato vicino i bambini avuti da un altro uomo, con il quale essi ora vivono. Karen è addetta ad un reparto, in cui la pericolosa natura del lavoro ad alto rischio esigerebbe continua sorveglianza e sofisticate misure di prevenzione contro la contaminazione. Ma, in realtà, a una certa superficialità e leggerezza degli addetti si accompagnano anche carenze da parte dell'azienda, pressata dalle scadenze delle forniture ai committenti. Un giorno, tuttavia, l'incidente capitato ad una compagna di lavoro (caduta dei capelli) mette sull'avviso Karen: in più, il suo trasferimento ad altro reparto meno esposto (anche lei è risultata positiva ad un controllo); INSERT INTO `zam_film_tit` VALUES le consente di apprendere e di accertare, con stupore e paura, dai negativi ivi preparati, che non poche barre di plutonio, risultate difettose in lavorazione, vengono comunque immesse sul mercato. è Winston, il tecnico suo superiore, che cancella sui negativi medesimi le tracce di falli eventuali. Scossa e allarmata per una tale, gravissima incoscienza e fraudolenza, Karen va a Washington dai dirigenti centrali del suo Sindacato: è una buona occasione, per quest'ultimo, di dare addosso alla società produttrice, ma a Karen si richiedono prove. Allo scopo di reperirle e corrobare le proprie accuse, Karen si dà largamente da fare ma, a poco a poco, essa diventa un personaggio inviso nell'ambito stesso in cui lavora, tacciandola non pochi colleghi di allarmismo e temendo - tutti - che accanite indagini del genere possano, in conclusione, determinare il licenziamento, se non anche la chiusura della fabbrica, unica fonte di reddito "in loco". Anche in casa, la vita per Karen è diventata più aspra e difficile: Drew se ne va a lavorare in altra città, Dolly si è addirittura portata nell'alloggio un'amica. Purtroppo, un ulteriore controllo medico accerta in Karen un ancor più rilevante tasso di contaminazione, al limite della tollerabilità. Anche Drew e Dolly vengono, ovviamente, sottoposti ad esami, con esito però negativo: la casa, comunque, viene spogliata di tutto e lasciata come un nudo scheletro, in quanto anche là vi sono tracce di contaminazione. Karen è sempre più isolata, ma essa continua la sua pervicace lotta nell'interesse di tutti: solo Drew, malgrado i propri difetti, capisce finalmente le ragioni e la generosità della donna e torna da lei per aiutarla e portarla via. Ma Karen rifiuta: è finalmente entrata in possesso di prove inoppugnabili, il Sindacato a Washington affila le sue armi e le combina una intervista con un giornalista del "New York Times". Fissati il luogo e la data dell'incontro, Karen parte in auto. Di sera, in un incidente stradale (Karen ha forse voluto suicidarsi? un malore improvviso? o piuttosto qualcuno, troppo interessato alla faccenda, ha voluto eliminare dalla scena lo scomodo personaggio?); INSERT INTO `zam_film_tit` VALUES la tenace donna perde la vita.

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it