Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

IL PRATO

GenereDRAMMATICO
PSICOLOGICO
Anno1979
Durata115m
PaeseITALIA
 
RegiaPAOLO TAVIANI
RegiaVITTORIO TAVIANI
Attori
GIULIO BROGI
SAVERIO MARCONI
MICHELE PLACIDO
ISABELLA ROSSELLINI

Ricerca il film su DVD

Trama IL PRATO
Avendo appena concluso gli studi e attendendo l'assegnazione di un posto come magistrato, Giovanni, da Milano viene mandato dal padre Sergio a San Gimignano dove potrà perfezionare il passaggio di proprietà di una vecchia casa colonica e nello stesso tempo usufruire di una meritata vacanza. Il giovanotto incontra casualmente Eugenia, una laureata in antropologia che si è dovuta piegare ad un impiego burocratico presso il municipio di Firenze e che cerca ugualmente una realizzazione personale dedicando il tempo libero all'animazione di un teatro di fanciulli nelle strade e nelle piazze della cittadina toscana. L'amore che nasce immediatamente tra i due non cancella quello della ragazza verso Enzo, al quale è legata già da quattro anni. Enzo, un perito agrario disoccupato, giunge poco dopo a San Gimignano per un tentativo di "comune" agricola che fallirà per le reazioni dei padroni. Il triangolo che così si è formato si dimostra precario dal punto di vista sentimentale (ed è Eugenia a soffrirne per prima, e poi Giovanni) e anche dal punto di vista professionale: Giovanni ha ottenuto il posto presso il Palazzo di Giustizia di Milano, ma vi annaspa irrequieto; Eugenia; viene osteggiata nel suo innocente lavoro di animazione; Enzo; coinvolto in una sparatoria, vive nel timore di un arresto. Eugenia, allora, decide di andare in Algeria come insegnante presso la colonia degli Italiani; ed Enzo la seguirà per evitare le persecuzioni politiche. Giovanni, accorso in Toscana, si sente smarrito per le due partenze e, morsicato dal cane idrofobo di Eugenia, rifiuta le premure del padre e della madre Giuliana, accorsa al suo letto, e si lascia morire.

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it