Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

L'INQUILINA DEL PIANO DI SOPRA

GenereCOMMEDIA
Anno1977
Durata100m
PaeseITALIA
 
RegiaFERDINANDO BALDI
Attori
MARIA ANTONIETTA BELLUZZI
ENZO CANNAVALE
SILVIA DIONISIO
PINO FERRARA
PIPPO FRANCO
MARIO MARANZANA
TEO TEOCOLI
LINO TOFFOLO
LIANA TROUCHE'

Ricerca il film su DVD

Trama L'INQUILINA DEL PIANO DI SOPRA
Stanchi del chiasso che proviene dall'ultimo piano di un palazzo dove abita la signorina Aurora Trabocchetti, ogni volta che ella s'incontra col marchesino suo fidanzato, gli altri inquilini incaricano il professor Arturo Canestrari, insegnante di lettere, di recapitare alla ragazza un ultimatum: o la smetterà col suo scandaloso comportamento o verrà sfrattata. Accade, invece, che Arturo prenda la simpatica Aurora (la quale, per farsi accettare dalla famiglia del fidanzato, ha bisogno di migliorare il proprio linguaggio e imparare le belle maniere) e le faccia da Pigmalione. Aiutandosi prima, con qualche bugia di cui fa le spese un suo collega, e, poi, approfittando delle vacanze di sua moglie, il professore dedica la maggior parte del suo tempo alla ragazza finché ottiene il risultato voluto. Poiché è povera, però, Aurora viene egualmente respinta dai familiari del marchesino, col quale, perciò, decide di scappare. Alla vigilia della partenza, Arturo verrà compensato per la sua opera, e non solo in denaro.

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it