Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

L'ESTATE ASSASSINA

GenereDRAMMATICO
Anno1983
Titolo Originale"L'ETE' MEURTRIER"
Durata130m
PaeseFRANCIA
Ispirato aDAL ROMANZO DI SEBASTIEN JAPRISOT
 
RegiaJEAN BECKER
Attori
ISABELLE ADJANI
YVES AFONSO
ROGER CAREL
JENNY CLEVE
FRANCOIS CLUZET
EVELYNE DIDI
JACQUES DYNAM
SUZANNE FLON
MICHEL GALABRU
JENNY GAVEN
MANUEL GELIN
MARTIN LAMOTTE
MARIA MACHADO
MAX MOREL
EDITH SCOB
ALAIN SOUCHON
CECILE VASSORT

Ricerca il film su DVD

Trama L'ESTATE ASSASSINA
Il film inizia con il suono d'una pianola, trascinata stancamente da un povero vecchio: quel suono sarà anche l'ultima ''immagine musicale" dopo la parola fine. Siamo in un paesino del Sud della Francia negli anni 70. Arriva una famiglia che prende alloggio in una casa popolare: il padre è inchiodato come invalido su una carrozzella: la madre, di origine tedesca, è molto schiva; c'è una vecchia sorda, detta "cognatà'; tra tutti si distingue una giovane donna, Eliane, detta Elle, la protagonista della storia. I giovani del paese se la mangiano con gli occhi: Elle però fa di tutto per attirarsi la simpatia di Florimond, meccanico, pompiere volontario, e perciò soprannominato Pin Pon, il quale, dopo essersela portata in casa, provocando le rimostranze della madre, (suo padre, povero immigrato italiano, era morto tempo prima lasciandogli in eredità la casa ed una vecchia pianola automatica, ora abbandonata in soffitta, con la quale s'era guadagnata stentatamente la vita girando per le strade della provincia); INSERT INTO `zam_film_tit` VALUES dopo poco tempo se la sposa. Eliane, richiedendo in comune il suo certificato di nascita, viene a scoprire d'essere figlia di padre ignoto. Sua madre le aveva raccontato fin da piccola (imprudenza "intempestiva" che le aveva causato un trauma ed incubi invincibili fin dalla più tenera età!) ben cento volte che vent'anni prima era stata violentata da tre camionisti, trasportatori di una pianola, che in realtà poi era rimasta nella casa del proprietario. Uno d'essi dunque doveva essere il suo vero padre, e non il paralitico che si ritrovava in casa! Il vero motivo per cui Elle aveva fatto di tutto per farsi sposare da Florimond era stato quello di avere l'opportunità di vendicarsi dei tre violentatori della madre superstiti, dal momento che il terzo, il padre di Florimond, padrone della pianola, era già morto. In casa del marito Elle ritrova infatti la vecchia pianola, ormai muta e polverosa, la cui presenza le rinnova i vecchi incubi dei quali è vittima indifesa. La seconda parte del film scorre nell'affannosa ricerca della verità e nella macchinazione della vendetta da parte di Elle: quando sta per compierla, il paralitico, che lei ha sempre ritenuto come estraneo, pur essendogli affezionata, le rivela d'aver compiuto lui stesso la vendetta ("E' per te che l'ho fatto!") eliminando i veri colpevoli, che non sono quelli da lei giudicati tali, ma altri che le circostanze avevano indotto ad approfittare di sua madre. Per di più Elle viene a sapere che il paralitico è il suo vero padre. I colpi sferratile dalla vita sono troppo superiori alla sua resistenza psichica: Elle impazzisce e Florimond, che non è a conoscenza della verità dei fatti, uccide a sangue freddo i presunti colpevoli della "distruzione" della moglie, i quali, in realtà, sono innocenti.

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it