Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

LA TRAGEDIA DI UN UOMO RIDICOLO

GenereDRAMMATICO
Anno1981
Durata120m
PaeseITALIA
 
RegiaBERNARDO BERTOLUCCI
Attori
ANOUK AIMEE
VITTORIO CAPRIOLI
OLIMPIA CARLISI
VICTOR CAVALLO
LAURA MORANTE
RENATO SALVATORI
RICKY TOGNAZZI
UGO TOGNAZZI

Ricerca il film su DVD

Trama LA TRAGEDIA DI UN UOMO RIDICOLO
Primo Spaggiari un piccolo industriale caseario permense. E' di origine contadina. Non andato oltre le elementari. Si fatto col suo lavoro. Sua moglie Barbara una donna raffinata, di origine francese. Un giorno il loro figlio Giovanni rapito e Primo Spaggiari deve raggranellare un miliardo per il riscatto. Il caseificio colpito da una grave crisi economica. Nella vicenda intervengono una giovane operaia, Laura, fidanzata di Giovanni, e un prete operaio, Adelfo, che sanno molto sul rapimento. Da loro l'industriale viene a sapere che suo figlio morto. Primo Spaggiari continua a raccogliere i soldi, aiutato in questo dalla moglie Barbara, per salvare la sua seconda creatura: il caseificio, sull'orlo del fallimento. Seguendo le indicazioni di una lettera falsa, scritta dalla fidanzata di Giovanni, Primo Spaggiari e la moglie depositano il miliardo nel luogo indicato. Alla fine ricompare Giovanni (non si sa come) e il miliardo finisce investito nel caseificio, trasformato in cooperativa, sotto il controllo degli operai. Questa conclusione solo accennata, mentre era evidente nella versione presentata a Cannes.

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it