Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

STANGATA NAPOLETANA

GenereCOMMEDIA
Anno1982
Durata129m
PaeseITALIA
 
RegiaVITTORIO CAPRIOLI
Attori
FRANCO ANGRISANO
ITALA ATTONITO
TONI BERTORELLI
REGINA BIANCHI
GEOFFREY COPPLESTON
ADA DE PALMA
CRISTINA DONADIO
LUIGI FASANO
MARGARET LEE
ULIANA LOMIENTO
SALVATORE MARINO
VERA MATANIA
FERDINANDO MUROLO
TREAT WILLIAMS

Ricerca il film su DVD

Trama STANGATA NAPOLETANA
Il film inizia con l'arrivo da New York al porto di Napoli della salma del barone Fonseca, la quale rimane appesa ad una gru a causa di uno sciopero. Mentre Ferdinando - il figlio illegittimo del barone - ricorre napoletanamente a qualche spassoso espediente perché la bara venga fatta scendere, appare, all'uscita dei passeggeri, Fanny, la giovane vedova del defunto, che viene accolta cortesemente da Ferdinando - di cui ha sempre ignorato l'esistenza - e invitata ad accettare l'ospitalità in una vecchia villa del barone, in cui il giovane abita con una curiosa famiglia. Quando l'indomani il notaio apre il testamento, dal quale Fanny risulta erede della villa, si scopre pure che sulla proprietà gravano debiti e ipoteche. Ferdinando riesce a convincere Fanny a pagare tutto, per rivendere poi la villa a prezzo vantaggioso. Si tratta però di un imbroglio, ingegnosamente congegnato da un finto "figlio illegittimo" del defunto barone, cioè di Giuggiù Del Santo, coadiuvato da una colorita combriccola di lestofanti (l'altrettanto finta "famiglia"); INSERT INTO `zam_film_tit` VALUES che - fatto l'affare - scompare fulminea con lui e con i gioielli e il denaro dell'americana: la villa risulta una antica donazione del barone Fonseca al comune, da anni abbandonata e fatiscente. Con l'aiuto di "don" Coppola, un boss mafioso del luogo, Fanny riesce a rintracciare Ferdinando-Giuggù, che le confessa di aver rubato per acquistare col denaro di lei un terreno sulla costa amalfitana, al fine di evitare che cada nelle mani di Coppola, inteso a servirsene per i suoi disonesti intrallazzi. L'americana - ormai presa dal fascino da playboy scanzonato e temerario di Giuggiù - lo asseconda. L'alleanza fra i due approda a una beffa-"stangata" ai danni del mafioso. Dopo di che essi "vivranno insieme felici e contenti".

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it