Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

IL DIARIO DI EDITH

GenereDRAMMATICO
Anno1983
Titolo Originale"EDITH TAGEBUCK"
Durata105m
PaeseGERMANIA
Ispirato aDAL ROMANZO DI PATRICIA HIGHSMITH
 
RegiaHANS W. GEISSENDORFER
Attori
FRIEDRICH G. BECKHAUS
PIERRE CLEMENT
WOLFGANG CONDRUS
BARBARA CZERWINSKI
WERNER EICHNORN
VADIM GLOWNA
MICHAELE GRIES
IRM HERMANN
SUSANNA KLLER
SONA MACDONALD
HANS MADIN
BARBARA MORAWIECZ
BEATE TOBER
LEOPOLD VON VERSCHUER
ANGELA WINKLER

Ricerca il film su DVD

Trama IL DIARIO DI EDITH
In una città della Germania Federale, Edith Baumeister vive una vita piuttosto agiata con il marito Paul e il diciassettenne figlio Chris. Donna intelligente e attiva, reduce da esperienze libertarie del ventennio precedente, dirige un giornale indipendente di quartiere, modella la creta ed ha gusti di intellettuale, ma la tormenta il modo di vivere del figlio. Chris, infatti, ha scadenti risultati scolastici, sembra detestare la famiglia e frequenta locali sordidi ed ambigui. Il padre (con il quale il rapporto è pessimo) lo sospetta di omosessualità. Ma Edith ha anche la qualità della pazienza: tratta con calma e responsabilità il figlio, ama riamata il marito, cura con impegno Georg, zio di quest'ultimo, un vecchio noioso e malandato che Paul ha voluto (per ragioni di interesse) accogliere in famiglia. Per sfuggire alla realtà, Edith si rifugia nel suo diario, sul quale, più che annotare ricordi o avvenimenti quotidiani, segna fantasticherie e sogni, purtroppo impossibili: così i brillanti successi scolastici di Chris (che intanto ha perfino tentato il suicidio); INSERT INTO `zam_film_tit` VALUES il suo altrettanto felice inserimento nel mondo del lavoro, il matrimonio e la nascita di due nipotini. Chris propina all'ingombrante zio Georg una robusta dose di morfina e lo uccide. Edith lo ha intuito ma continua nella redazione del suo diario, in un illusorio, quanto penoso ed assurdo distacco dalla realtà. Intanto Paul lascia Edith e va a convivere con la propria segretaria, provocando la ripulsa, ma, paradossalmente, anche una strana accettazione da parte di Edith, ormai implicata in un pericoloso processo di scollamento dalla vita reale, che il film cerca di evidenziare nell'alternare episodi veri ed il loro opposto sul piano della visionarietà. Alla fine, quando Chris, ereditata una somma dallo zio Georg, torna a casa biancovestito e su di una lussuosa Mercedes, annunciando alla madre che ha deciso di lasciare moglie e figli per vivere, altrove, solo con lei, Edith, travolta dalla gioia, fa le valigie, ma precipita dalle scale e muore. Fuori non l'attenderà nessun Chris ma, tardivamente, solo una macchina della polizia e l'autoambulanza della clinica psichiatrica, dove Paul aveva programmato di rinchiudere la infelice donna.

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it