Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

THE CARS THAT ATE PARIS

GenereCOMMEDIA
Anno1975
Durata91m
PaeseAUSTRALIA
 
RegiaPETER WEIR
Attori
JOHN MEILLON
TERRY CAMILLERI
KEVIN MILES
RICK SCULLY
MAX GILLIES
DANNY ADCOCK
BRUCE SPENCE
KEVIN GOLSBY
CHRIS HAYWOOD
PETER ARMSTRONG
JOE BURROW
MELISSA JAFFER
TIM ROBERTSON

Ricerca il film su DVD

Trama THE CARS THAT ATE PARIS
Parigi, che non ha nulla a che vedere con la capitale francese, è una piccola città collinare della provincia australiana. Una volta fu al centro della corsa all'oro, ma ora non rimane più niente di quei giorni eccitanti e movimentati, e la città affonda nella noia della routine quotidiana. Ogni tanto vi arriva qualche viaggiatore sperduto, attratto da invitanti insegne. Ma il poveretto non sa che la strada che porta a Parigi è una trappola per topi, dalla quale ben difficilmente uscirà vivo. Infatti gli abitanti di Parigi vivono di incidenti stradali. Su quasti hanno sviluppato un ricco commercio. I morti, i feriti, le parti di ricambio, i bagagli, gli accessori, tutto viene utilizzato, trattato, scambiato, venduto. L'ospedale locale accoglie e cura le vittime, le donne setacciano le valigie, i giovani raccolgono tutto quello che può servire per le proprie macchine. Un giorno due fratelli cadono nel mortale trabocchetto: George che rimane ucciso sul colpo e Arthur che invece sopravvive.

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it