Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

LA DANZA DEI MILIONI

Genere-
Anno1940
Durata70m
PaeseITALIA
Ispirato aTRATTO DALLA COMMEDIA "L'AFFARE KUBINSKY" (HO-RUKK) DI LASZLO FODOR
 
RegiaCAMILLO MASTROCINQUE
Attori
ERNESTO ALMIRANTE
NINO BESOZZI
ENZO BILIOTTI
ARTURO BRAGAGLIA
CARLO CAMANINI
NINO MARCHETTI
MIRETTA MAURI
ARMANDO MIGLIARI
GIACOMO MOSCANI
GUIDO NOTARI
ALBINO PRINCIPE
GIOVANNI ROSA
LINA TARTARA MINORA
JOLE VALERI

Ricerca il film su DVD

Trama LA DANZA DEI MILIONI
Un giovane non ostante il suo titolo di studio, si trova disoccupato e, dopo vani tentativi, si decide a costringere un suo compagno di scuola, che è segretario del Presidente di una importante banca ungherese, a consentirgli di prendere posto ad un tavolo della sua stanza e a farlo passare per un impiegato della banca stessa. L'abilità del giovane, ed anche la sua faccia tosta, lo conducono in breve molto in vista tra i funzionari dell'Istituto bancario. Un certo affare, che è frutto della fantasia del giovane, finisce per essere preso in seria considerazione dai dirigenti della banca, dai rappresentanti del ministero e da altre organizzazioni finanziarie. Sorge così dal nulla un grandioso consorzio per il finanziamento di opere di pubblica utilità. L'audacia del giovane ha vinto: egli è capo della organizzazione da lui stesso creata e può impalmare la figlia del presidente.

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it