Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

ULTIME LETTERE DA STALINGRADO

GenereGUERRA
Anno1969
Titolo Originale"LETZE BRIEFE AUS STALINGRAD"
Durata80m
PaeseGERMANIA
 
RegiaGILLES KATZ
Attori
GEORGES AUBERT
PAUL CRAUCHET
GILLES KATZ
HUGUETTE LENCAGNE
GUY MARLY
JEAN MARTIN
FREDERIQUE MEININGER
PIERRE MEYRAND
PATRICIA SAINT GEORGES

Ricerca il film su DVD

Trama ULTIME LETTERE DA STALINGRADO
Mentre Stalingrado è assediata strettamente dalle preponderanti truppe russe e nonostante l'ingente perdita di 70.000 uomini, von Paulus non si ritira poiché così ha ordinato Hitler, provocando in tal modo la morte inutile di altre decine di migliaia di uomini. I sentimenti dei superstiti, nel dicembre del 1942, sono facilmente inutili e sono racchiusi nelle disperate lettere (mai recitate) che questi inviano ai loro familiari. Oggi, ritrovate, molte di queste confidenze svelano dolorosi drammi personali e collettivi. Così un meteorologo, scrivendo al professor Franz, dice che bisognava agire nel 1932 con la forza della scheda elettorale e non stare a guardare le stelle: ora è troppo tardi. Un ufficiale, ex pianista concertista, si trova con le mani congelate in uno scantinato che da un momento all'altro può crollare; alla moglie Margaret ricorda i suoi concerti e quelli di Kurt che della stessa donna fu amante: ora anche Kurt è a Stalingrado, scende nel sotterraneo e, apprendo un pianoforte a coda stranamente intatto, suona l'"Appassionata" di Beethoven. Un ufficiale carrista delle SS racconta del giorno in cui, colpito da un semovente nemico, si avvicinò al medesimo e uccise per pietà l'occupante che, gravemente ferito e urlando dal dolore, tentava invano di uscire dal mezzo bellico in fiamme; ora l'ufficiale si aggira come un pazzo, urlando la sua innocenza per l'assassinio, fino a che non incappa in una pattuglia nemica che lo fredda. Un cappellano racconta ai fedeli come, nella notte di Natale del 1942, celebrò la Messa fra undici commilitoni.

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it