Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

MALOMBRA

GenereDRAMMATICO
Anno1941
Durata94m
PaeseITALIA
Ispirato aTRATTO DAL ROMANZO OMONIMO DI ANTONIO FOGAZZARO
 
RegiaMARIO SOLDATI
Attori
GIOVANNI BARRELLA
ENZO BILIOTTI
ELVIRA BONECCHI
PAOLO BONECCHI
ANDREA CHECCHI
NINO CRISMAN
LIA DI LORENZO BILIOTTI
IRASEMA DILIAN
ADA DONDINI
ANNA HUALA
RENATO MALAVASI
NINO MARCHESINI
ISA MIRANDA
GIACINTO MOLTENI
GIACOMO MOSCHINI
LUIGI PAVESE
MASSIMO PIANFORINI
CORRADO RACCA
FILIPPO SCELZO
DORETTA SESTAN
MARIO SOLDATI
NANDO TAMBERLANI
GUALTIERO TUMIATI

Ricerca il film su DVD

Trama MALOMBRA
Marina di Malombra è costretta da uno zio a vivere nel suo solitario palazzo in riva al lago senza poterne uscire finché non andrà sposa. Suggestionata dalla solitudine, da alcune letture e da certi documenti trovati in un nascondiglio, essa ritiene di essere la reincarnazione di una zia defunta e sotto tale impulso si propone di compiere una vendetta nella persona del burbero zio. Uno scrittore è ospite al palazzo e Marina crede di continuare con lui l'idillio iniziato dalla zia. Alcune coincidenze fanno sì che la sua fissazione si faccia sempre più radicata e quando il giovane scrittore vuole liberarsi dal suo malefico fascino, la tragedia scoppia inevitabile: la pazza provoca la morte dello zio, uccide lo scrittore ed infine, come la sua ava, si suicida gettandosi in un orrido.

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it