Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

IL SESSO DEL DIAVOLO

GenereDRAMMATICO
Anno1971
Durata93m
PaeseITALIA
 
RegiaOSCAR BRAZZI
Attori
SYLVA KOSCINA
ROSSANO BRAZZI
BRIZIO MONTINARO
HULYA BENGUN
ALINEGATI CAKUS
MAITENA GALLI
FIKRET HAKAN
PAOLA NATALE
GUZIN OZIPEK
AYDIN TEZEL

Ricerca il film su DVD

Trama IL SESSO DEL DIAVOLO
Un chirurgo, Andrea, si reca in vacanza a Istanbul, conducendo con sé la moglie Barbara e un'assistente, Silvia. I tre si stabiliscono in una villetta sul Bosforo, la cui proprietaria, la scultrice francese Claudine, morì a suo tempo misteriosamente, impiccata a un albero. Nell'abitazione, gestita ora da Fatma, già governante di Claudine, cominciano ad accadere strani fenomeni, di origine apparentemente sovrannaturale, che contribuiscono ad aggravare i già tesi rapporti tra Andrea e Barbara. Mentre il chirurgo, che cerca di scoprire la verità su quei fenomeni, viene ostacolato da uno sconosciuto, che tenta più volte di ucciderlo, tra sua moglie e Silvia nasce un ambiguo rapporto favorito da Fatma. In realtà è proprio costei che vuole eliminare Andrea, mirando a ricreare, con Barbara e Silvia, i morbosi rapporti che già l'avevano legata a Claudine. Quando, però, Fatma sta per raggiungere il suo scopo, Silvia le impedisce di uccidere Andrea. Terminata ormai la vacanza, il chirurgo e le due donne abbandonano la villa, mentre Fatma si toglie la vita.

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it