Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

L'UOMO CHE DOVEVA UCCIDERE IL SUO ASSASSINO

GenereGIALLO
Anno1969
Titolo Originale"COLOR ME DEAD"
Durata96m
PaeseUSA
 
RegiaEDDIE DAVIS
Attori
PATRICIA CONNOLLY
RICK JASON
CAROLYN JONES
PENNY SUGG
TOM TRYON
TONY WARD

Ricerca il film su DVD

Trama L'UOMO CHE DOVEVA UCCIDERE IL SUO ASSASSINO
Il giovane Raymond, nipote del ricco uomo d'affari George Taylor, dopo aver rubato allo zio una barra di uranio puro, la rivende a un certo Phillips il quale, per scagionarsi da ogni eventuale responsabilità, pretende che gli venga firmata una ricevuta autenticata da un notaio. Il giovane aderisce alla richiesta, ma qualche tempo dopo, sospettato dallo zio, per eliminare ogni prova a suo carico uccide Phillips e recupera la compromettente ricevuta. Successivamente, avvicinato il notaio Bigelow (l'uomo che autenticò la ricevuta); INSERT INTO `zam_film_tit` VALUES gli propina del veleno, con l'intento di eliminare l'unica persona in grado di incriminarlo. Bigelow, in preda a lancinanti dolori, non tarda a rendersi conto di essere stato avvelenato: mentre il veleno - per il quale non esiste alcun antidoto - fa lentamente il suo corso, egli inizia allora una frenetica caccia all'assassino. Ottenute le prove della colpevolezza di Raymond, lo raggiunge e lo uccide, pochi istanti prima di morire egli stesso.

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it