Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

PERCHE' MAMMA' TI MANDA SOLO

GenereCOMMEDIA
Anno1973
Titolo Originale"TROP JOLIES POUR ETRE HONNETES"
Durata90m
PaeseFRANCIA
 
RegiaRICHARD BALDUCCI
Attori
JANE BIRKIN
TERESA CARBONNELL
MARYSE CHRISTOPE
EMMA COHEN
HENRY COURSEAU
CARLO GIUFFRE'
BERNADETTE LAFONT
ELISABETH WIENER

Ricerca il film su DVD

Trama PERCHE' MAMMA' TI MANDA SOLO
Frédérique, figlia del procuratore generale della città, la psicologa Christine, Bernadette, che ha il padre Gaetano in prigione, e l'indossatrice Martine vivono insieme a Nizza. Un giorno, dopo aver assistito ad una rapina in una banca, scoprono, con un cannocchiale, gli italiani don Mimì e Albert che, in un appartamento della casa di fronte, ripongono nella cassaforte una cassetta colma di denaro. Le ragazze, convinte d'aver scoperto i rapinatori e desiderose d'avventura, si improvvisano banditesse e penetrano nell'abitazione di don Mimì impossessandosi non soltanto del denaro, ma anche di un Picasso rubato da don Mimì al padre di Frédérique. I pasticci creati dalle ragazze inesperte e la reazione di don Mimì causano l'invio, a colui che ha commissionato il quadro a don Mimì, di una copia del dipinto di Picasso, invece dell'originale. Anziché continuare a combattersi, gli italiani e le ragazze francesi si accordano nel far denari vendendo copie di quadri, eseguite da un pittore amico.

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it