Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

IL MIO NOME E' MALLORY "M" COME MORTE

GenereWESTERN
Anno1971
Durata90m
PaeseITALIA
 
RegiaMARIO MORONI
Attori
ARTEMIO ANTONINI
RENATO BALDINI
TEODORO CORRA'
MARIO DARDANELLI
GABRIELLA GIORGELLI
RENATO MALAVASI
CARLA MANCINI
ATTILIO MARRA
RENATO MAZZIERI
FULVIO MINGOZZI
ROBERT WOOD

Ricerca il film su DVD

Trama IL MIO NOME E' MALLORY "M" COME MORTE
Mallory - famoso pistolero - e Hasper - ex colonnello dell'esercito nordista -, desiderosi di trascorrere in tranquillità il resto della loro esistenza, diventano soci nell'acquisto di una grande fattoria appartenente a un certo Jefferson. Concluso l'affare, Jefferson viene ucciso e derubato del ricavato della vendita da due banditi, Block e Hambler, i quali si propongono anche di uccidere Mallory e Hasper per impadronirsi della loro fattoria. Mallory, che nel frattempo ha stretto amicizia con Corra, giovane sorella di Hambler, viene da questa avvertita dell'agguato che i due complici stanno per tendergli. Negli scontri con i due malviventi e i loro uomini, Hasper perde la vita, mentre Mallory, rimasto ferito, viene amorevolmente curato da Corra. Una volta guarito, il pistolero, per quanto riluttante a uccidere il fratello della donna amata, si accinge a vendicare la morte dell'amico: non sarà però necessario, perché Hambler e Block, in seguito ad un dissidio sorto fra loro, finiranno con l'eliminarsi a vicenda.

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it