Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

URSUS IL TERRORE DEI KIRGHISI

GenereAVVENTURA
Anno1964
Durata90m
PaeseITALIA
 
RegiaRUGGERO DEODATO
RegiaANTONIO MARGHERITI
Attori
REG PARK
ETTORE MANNI
MIREILLE GRANELLI
FURIO MENICONI
MARIA TERESA ORSINI
LILLY MANTOVANI
NINO FUSCAGNI
PIERO PASTORE
UGO CARBONI
GIULIO MACULANI
GAETANO QUARTARARO
CLAUDIO SCARCHILLI

Ricerca il film su DVD

Trama URSUS IL TERRORE DEI KIRGHISI
La pace che regnava nella Valle di Sura è turbata dall'apparizione di un essere mostruoso che distrugge ed uccide senza un particolare scopo. Questi atti vandalici hanno come conseguenza l'inizio di uno stato di tensione tra i nativi della Valle e la tribù dei Circassi, da alcuni anni immigrati in quel territorio. In particolare il principe reggente Zeretelli ha preso ad odiare Ursus, il capo dei Circassi, perché ha capito che Aniko, la regina della Valle, è innamorata di lui. Dato che il mostro non uccide i Circassi e non distrugge i loro beni, Zeretelli può facilmente accusare Ursus di essere complice del mostro. Intanto torna il fratello di Ursus, Ilio, che viene subito dopo attaccato dal mostro che brandisce un pugnale che risulta appartenere proprio ad Ursus. Anche Ilio comincia a dubitare del fratello; ma alla fine riuscirà a scoprire che chi crea e manovra questo mostruoso personaggio è Aniko. Alla morte di questa, infatti, il mostro scompare e la pace torna a regnare nella Valle di Sura

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it