Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

LORNA: TROPPO PER UN UOMO SOLO

GenereCOMMEDIA
Anno1973
Durata93m
PaeseGRAN BRETAGNA
 
RegiaJOHN SONG
Attori
MICHAEL KANE
HELEN WHITE
ANDRE' LAWRENCE
CAYLE CHERNIN
PIERRE LETOURNEAU
MONIQUE MERCURE
JOHN CANDY
TERENCE ROSS
DON MCINTYRE
DAVID YORST

Ricerca il film su DVD

Trama LORNA: TROPPO PER UN UOMO SOLO
Lorna è una donna che si diletta di scultura moderna; suo marito Harry lavora per la televisione, raccogliendo e montando filmetti inchiesta; Susan, figlia diciottenne, è il tipico prodotto della società permissiva di oggi. Priva di freni inibitori, la ragazza decide di vivere a modo suo, vale a dire togliersi qualsiasi capriccio. L'occasione le viene fornita da Pierre e Walne, due giovani hippies che affittano uno scantinato e vi aprono un emporio-ritrovo proprio nel palazzo in cui lei abita con i suoi. Quando Susan incomincia a uscire con Pierre, a rientrare tardi e annunciare al padre di usare la pillola anticoncezionale, Harry crede di riportare l'ordine alzando la voce e spiccando ordini; Lorna difende la figlia e Susan abbandona la casa. Irritato oltre modo Harry si trasferisce nella villa al mare insieme a Louise, collega di lavoro dalla quale viene però subito abbandonato. Lorna scende a sua volta nella tana degli hippies e finisce tra le braccia di Walne mentre giunge Susan che rimane scandalizzata e frastornata.

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it