Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

LA DONNA, IL SESSO E IL SUPERUOMO

GenereFANTASCIENZA
Anno1967
Durata83m
PaeseITALIA
 
RegiaSERGIO SPINA
Attori
SILVIO BAGOLINI
GISLAINE BARBOT
ALDO BONAMANO
ADOLFO CELI
ANITA CORTINOVIS
GUSTAVO D'ARPE
MANLIO DE ANGELIS
ARTURO DOMINICI
FABIENNE FABRE
ENZO FIERMONTE
GIACOMO FURIA
NINO FUSCAGNI
VIRGINIO GAZZOLO
RICHARD HARRISON
MICKEY KNOX
GIULIO MACULANI
RENZO MARIGNANO
SANDRO MORETTI
GIANCARLO SISTI
GINO TURRINI
FEDERICO VALLI
NINO VINGELLI
JUDI WEST

Ricerca il film su DVD

Trama LA DONNA, IL SESSO E IL SUPERUOMO
Rapito da alcuni falsi poliziotti, il giovane Richard Werner viene condotto nella sede della Fantabulous Inc., alla periferia di Ginevra, e trasformato in un Superman, l'F. 17. Il professor Beethoven, proprietario del Fantabulous, avvia trattative per vendere il suo superuomo alle grandi potenze ma, avendo F. 17 casualmente rivisto Deborah, sua fidanzata, qualcosa si rimescola nel suo cervello, facendo saltare i congegni elettronici inseriti in esso, in modo che egli riacquista tutte le proprie normali facoltà. Mentre truppe militari convergono sulla Fantabulous per impadronirsi di lui, F 17, tornato ad essere di nuovo Richard, riesce a distruggere il cervello elettronico che guidava i suoi movimenti, così da impedire agli scienziati del professor Beethoven di creare altri mostruosi esseri disumanizzati.

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it