Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

LA SFINGE D'ORO

GenereAVVENTURA
Anno1967
Durata100m
PaeseITALIA
 
RegiaLUIGI SCATTINI
Attori
LIDIA BIONDI
REMO DE ANGELIS
ANGEL DEL POZO
ANITA EKBERG
EMAD HAMDY
AHMED KAMIS
GIANNA SERRA
JACK STUART
MOHAMED TAWFIK
ROBERT TAYLOR
JOSE' TRUCHADO

Ricerca il film su DVD

Trama LA SFINGE D'ORO
L'archeologo prof. Nichols, studiati alcuni rapporti d'uno scomparso collega, si convince che a sud di Aresh, nel deserto della Nubia, si trova effettivamente la tomba del faraone Aposis contenente tra l'altro una sfinge di vetro e decide di finanziare una spedizione. Mentre attende l'arrivo della nipote Jenny con i documenti dello studioso defunto ed una sonda elettronica, si reca sul posto con una carovana composta da uomini di fatica reclutati al Cairo dai misteriosi Mirko e Theo, e dalla segretaria Paulette, una ballerina scoperta per caso e bisognosa di lavorare. Nel frattempo giunge anche Jenny la quale, prima ancora di incontrare lo zio, viene derubata dei documenti e della sonda in circostanze misteriose. Nichols individua la tomba e vi penetra, constatando l'esattezza delle intuizioni sue e del collega morto, ma viene aggredito da Mirko e Theo che rivelano le loro losche intenzioni e l'intrigo ordito insieme alla stessa Paulette. Ma, come sempre, anche questa volta i briganti non goderanno il frutto dei loro tradimenti e delitti.

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it