Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

MIO CARO ASSASSINO

GenereTHRILLER
HORROR
Anno1972
Durata102m
PaeseITALIA
 
RegiaTONINO VALERII
Attori
GEORGE HILTON
SALVO RANDONE
WILLIAM BERGER
MANUEL ZARZO
MARILU' TOLO
PIERO LULLI
DANA GHIA
PATTY SHEPARD
HELGA LINE'
DANTE MAGGIO
ALFREDO MAYO
TULLIO VALLI

Ricerca il film su DVD

Trama MIO CARO ASSASSINO
Sul greto di uno stagno la polizia rinviene il corpo di un uomo, Umberto Paradisi, decapitato da una scavatrice. Si tratta, in apparenza, di un omicidio colposo, ipotesi che il susseguente suicidio del presunto responsabile, il manovratore, sembrerebbe avvalorare. In realtà, come scopre ben presto il commissario Luca Peretti incaricato del "caso", né l'uomo s'è ucciso con le proprie mani, né il Paradisi è vittima di una disgrazia: in entrambi i casi ci si trova di fronte al delitto. Proseguendo le indagini, il poliziotto si convince dell'esistenza di un misterioso legame tra i due omicidi e il rapimento di una bambina, Stefania Moroni, il cui cadavere era stato a suo tempo ritrovato, assieme con quello del padre, in una casamatta prospiciente lo stagno. L'ipotesi è quasi certamente giusta, ma l'assassino di Paradisi e del manovratore, precedendo ogni volta il commissario, riesce a eliminare a una a una le persone in grado di confermarne la validità. Fortunatamente una si salva dalla furia omicida dell'ignoto criminale: è la compagna di un rigattiere, la cui casupola sorge proprio di fronte alla casamatta in cui Stefania era stata imprigionata e uccisa. La donna possiede, senza saperlo, un oggetto sul quale la bambina era riuscita, facendolo rotolare fuori dalla sua prigione, a imprimere l'immagine del rapitore. Con tale prova in mano, il commissario smaschera il pluriomicida il quale, dopo aver rapito e ucciso, per odio, la piccola e suo padre, s'era poi dovuto sbarazzare anche del Paradisi (che, agendo per una compagnia di assicurazioni, era giunto vicino alla verità) e via via di tutti coloro che avrebbero potuto contribuire a identificarlo.

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it