Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

IL FIGLIOCCIO DEL PADRINO

GenereCOMICO
Anno1973
Durata102m
PaeseITALIA
 
RegiaMARIANO LAURENTI
Attori
MAURIZIO ARENA
LAURA BELLI
GIANNI BONAGURA
FRANCO FRANCHI
NUNZIO GALLO
RICCARDO GARRONE
ISABELLE MARCHAL
TIBERIO MURGIA
SALVATORE PUNTILLO
CARLA ROMANELLI
SARO URZI'

Ricerca il film su DVD

Trama IL FIGLIOCCIO DEL PADRINO
Oronzo Musumeci, figlioccio del capomafia italo-americano don Vincenzo Russo, viene inviato dall'America in Sicilia, ospite di don Salvatore Trizzino, perché perda, alla sua scuola, il vizio di andare a caccia di gonnelle e si trasformi, invece, in un vero "uomo d'onore". Grazie alla sua abilità e al fascino di cui è dotato, Oronzo sale sempre più in alto nella stima di don Salvatore, che è padre di due belle figliole, Onesta e Apollonia. Sposa sfortunata (ben quattro mariti ha perduto, uccisi sul sagrato della chiesa subito dopo le cerimonie nuziali) Apollonia si innamora, ricambiata, di Oronzo, suscitando la gelosia di Petruzzo, braccio destro di don Salvatore e innamorato senza fortuna della ragazza. Fallito un tentativo di intrappolare il giovane, costringendolo a sposare Onesta, Petruzzo informa don Salvatore della pretesa di Oronzo alla mano di Apollonia. Il boss, però, apprezza molto il giovane e decide di non fargli fare la stessa fine dei precedenti mariti della figlia. Le nozze hanno dunque luogo e a Petruzzo non resta che lo scorno.

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it