Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

STRADA SENZA USCITA (DEAD END)

GenereDRAMMATICO
Anno1969
Durata91m
PaeseITALIA
 
RegiaGAETANO PALMIERI
Attori
ANTONIO ANELLI
NELLO APPEDIA
MARINA BERTI
MASSIMO CURCIO
VITALIANO ELIA
SERGIO FERRERO
ANDREA GIORDANA
EMANUELE GONZALES
CLAUDIO GORA
MARTINE MALLE
MIRELLA PAMPHILI
STELVIO ROSI
EVELYN STEWART
WALTER TREQUATTRINI

Ricerca il film su DVD

Trama STRADA SENZA USCITA (DEAD END)
Provato da una serie di amare esperienze, sentendosi estraneo alla società, a se stesso e alla vita, un giovane, Sergio, si è ritirato a vivere da solo sulle rive di un lago. Un giorno gli si presenta una ragazza sedicenne, Tay, figlia di un uomo importante: tra loro nasce una relazione - completa per lei, soltanto sessuale per lui. Quando suo padre interviene per farla cessare, Tay fa appello ai sentimenti del giovane, che le chiarisce brutalmente i limiti del loro rapporto. La ragazza scompare e quando i carabinieri scoprono Sergio ripescare i suoi vestiti dall'acqua, cominciano a sospettarlo di omicidio. Avvertito da un amico, il giovane abbandona il suo rifugio e, attraverso il ricordo dei giorni trascorsi con Tay, ripercorre il proprio itinerario esistenziale. Completate le indagini, però, i carabinieri lo arrestano: si fa il processo ed egli viene condannato. E' la vittoria di quella società alla quale aveva tentato di sottrarsi.

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it