Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

LA GRANDE SCROFA NERA

GenereDRAMMATICO
SOCIALE
Anno1972
Durata92m
PaeseITALIA
 
RegiaFILIPPO OTTONI
Attori
MICHEL ANTOINE
RICK BATTAGLIA
ALAIN CUNY
MARK FRECHETTE
FRANCISCO RABAL
RADA RASSIMOV
FLORA ROBSON
LIANA TROUCHE'
CLAUDIO VOLONTE'

Ricerca il film su DVD

Trama LA GRANDE SCROFA NERA
"La grande scrofa nera" sarebbe "la famiglia", secondo la dichiarazione di una terribile vecchina, unica superstite di tre generazioni componenti la casata dei Mazzara. Enrico Mazzara, aperto agli interessi dei nuovi tempi, ha un po' ingenuamente introdotto in casa, sposandola, Anita, una entraîneuse: Ma "la famiglia", - dichiara la nonna reduce da una simile esperienza - "come tutte le associazioni a delinquere, odia gli estranei". Gli uomini di quella famiglia ("Uomini? Maiali!", precisa la nonna) sono il padre di Enrico, vedovo, autoritario, fustigatore di costumi e scostumato per conto suo (ha una relazione con una vedova, e con la di lei figlia); un fratello maggiore con aspirazioni, e gelosia, di potere; il secondogenito, primitivo, ottuso e brutale; Francesco, scemo e degenerato; Cristina, con tendenze incestuose (provoca oscenamente Francesco e lo incita a violentare la cognata). Il clima è un miscuglio di moralismo, orgoglio, calunnia e sopraffazione, dove una pratica religiosa, istintiva e oscurantista, non è soltanto una "cosa inutile" (come dichiara una strana figura di medico alcoolizzato, adultero e altruista); INSERT INTO `zam_film_tit` VALUES ma turpe copertura dei più bestiali istinti. Gli sforzi, peraltro ingenui e maldestri, di inserimento che compiono i due sposini sortiscono sempre l'effetto contrario. Anita vuole fuggire. La nonna sogna di far saltare tutto con la dinamite. Le liti con la famiglia e col marito irritato inducono Anita a fuggire effettivamente col medico Ramez, che muore in viaggio per colera. Enrico la raggiunge, cerca di riportarla a casa, poi è tentato di ucciderla, infine resipisce e torna con lei per un ultimo tentativo. Ma per incarico del padre, i fratelli violentano a turno la cognata. Enrico uccide i fratelli, la sorella e il padre, poi fugge con la nonna (che si fidanzerà con "un bel vecchietto") e con la moglie, che morirà in manicomio; finalmente, si consegna alla polizia.

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it