Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

LE DUE VITE DI MATTIA PASCAL

GenereCOMMEDIA
Anno1985
Durata118m
PaeseITALIA
Ispirato aLIBERAMENTE TRATTO DAL ROMANZO "IL FU MATTIA PASCAL" DI LUIGI PIRANDELLO
 
RegiaMARIO MONICELLI
Attori
MARCELLO MASTROIANNI
SENTA BERGER
CAROLINE BERG
CLELIA RONDINELLA
ANDREA FERREOL
CARLO BAGNO
BERNARD BLIER
FLAVIO BUCCI
FLORA CANTORI
VICTOR CAVALLO
GIUSEPPE CEDERNA
LAURA DEL SOL
NESTOR GARAY
ALESSANDRO HABER
ROSALIA MAGGIO
ELETTRA MANCINI FERRUA
FRANCOIS MARINOVICH
LAURA MORANTE
PAUL MULLER
TONINO PROIETTI
HELEN STIRLING
MARIA PAOLA SUTTO

Ricerca il film su DVD

Trama LE DUE VITE DI MATTIA PASCAL
Mortogli il padre e, per le questioni di eredità praticamente nelle mani di Malagna, amministratore astuto e di dubbia correttezza, Mattia Pascal conduce nel paese di Miragno una vita pigra e inconcludente. Sposatosi con Romilda e vivendo nella casa di lei con la suocera (donna vessatrice e grossolana); INSERT INTO `zam_film_tit` VALUES Mattia ha un rapporto con Oliva figlia di un suo fittavolo e poi andata in sposa a Malagna. A suo tempo Oliva gli darà un erede. Mortagli anche la vecchia madre, Mattia ormai insofferente di tutto decide all'improvviso di salire su di un treno notturno che transita verso la Francia e di scendere a Montecarlo. L'idea di sparire, "tout court", ha sopraffatto quella di suicidarsi. Al "casinò" Mattia, come spesso accade ai neofiti, è aiutato da una fortuna sfacciata e vince somme esorbitanti. Al suo paese dopo qualche tempo viene tumulato un corpo, nelle sue fattezze tutti, familiari ed amici, hanno identificato lo scomparso Mattia. Assistendo di nascosto al rito nel cimitero, Pascal si adatta subito alla nuova e favorevole situazione e, ormai ufficialmente morto, parte per Roma, deciso a ricominciare da zero una nuova esistenza. Ma ha commesso un errore, stracciando i suoi vecchi documenti e con ciò annullando la sua personale identità. Così, pur inventandosi il nome di Adriano Meis, è ora alla mercé del caso, corre rischi ed è coinvolto in sospetti e contrattempi. Trovata ospitalità presso una famiglia della capitale, si innamora, ricambiato, di Adriana. I due partono per Venezia ma Mattia, ormai abituato a concedersi ogni lusso, si trova assai presto nei guai perché, pur passando da una bisca clandestina all'altra (là nessuno chiede la esibizione di documenti) non riesce più a vincere: la fortuna di Montecarlo l'ha lasciato. Proprio mentre la donna gli annuncia felice la sua maternità Mattia, ormai invischiato nei debiti, decide vilmente di piantare lei e il suo fardello, di "uccidere" Adriano Meis e di ripresentarsi a Miragno nei panni del redivivo (con tutti i diritti conseguenti). Ma a Miragno trova che la moglie Romilda ha sposato il suo amico Mino Pomino e che i due hanno una neonata. Tutti sono però d'accordo nell'evitare situazioni scabrose e imbarazzanti: così, di tanto in tanto, il fu Mattia Pascal andrà ... a prendere il caffè in casa della moglie, come gli capiterà di incontrare Oliva, che gli fa conoscere il figlio avuto da lui, anche se reca il nome di Malagna, per ridursi a vivere da poveraccio nella biblioteca comunale, dove ormai vecchio ha le mansioni di aiutante e dove ci racconta la sua incredibile storia che, spesso, lo vede recarsi a rendere un patetico omaggio floreale alla propria tomba.

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it