Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 
Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

TROPPO FORTE

TROPPO FORTE
GenereCOMMEDIA
Anno1986
Durata110m
PaeseITALIA
 
RegiaCARLO VERDONE
Attori
CARLO VERDONE
ALBERTO SORDI
STELLA HALL
SAL DA VINCI
JOHN STEINER
MARIO BREGA
ALESSANDRA VAZZOLER
ULISSE MINERVINI
FRANCESCA DOMINICI
GIORDANO FALZONI
MARIO VIVALDI
SALVATORE AIESI
GIORGIO CONTI
GIORDANO FALEONI
ALVARO GRADOLLA
FRANCO MANINO
PIETRO ZARDINI

Ricerca il film su DVD

Trama TROPPO FORTE
Oscar Pettinari è un bravo giovanottone, grosso e vociatore, quanto è semplice e mite. Suggestionato dalle immagini di Stallone e di Rambo, si è messo in testa di fare il cascatore. A capo di una banda di borgatari romani, tutti in sella alle loro amatissime moto, Oscar cerca di farsi un sia pur modesto nome nel mondo della celluloide. Ma il suo viso di "buono" è troppo in contrasto con i giubbotti tutti borchie e la benda nera sulla fronte. Mal consigliato da un azzeccagarbugli che circola nei viali di Cinecittà, Oscar si getta con la moto contro la Rolls Royce di un produttore americano, confidando in indennizzi e scritture. La macchina, però, è guidata da Nancy, la giovane diva del film in cantiere la quale, lievemente ferita al volto nell'incidente, perde il ruolo ed il contratto. Mentre il produttore parte per affari a Londra, Oscar ospita la donna nel suo modestissimo alloggio di periferia, la nutre e la assiste e lei, senza un soldo in tasca, spreca bigliettoni in telefonate oltre Oceano, cercando aiuto nell'intento di riprendere il lavoro. Ad Oscar premono invece i cinque milioni di indennizzo che, a dire dell'avvocato chiacchierone, il produttore dovrà pur dargli. Per raggiungere lo scopo desiderato, lo sfortunato Oscar dovrà incappare in varie avventure, impegnandosi in una spericolata gara motociclistica nella zona fluviale di Roma (la vincerà, ma sarà contestato e picchiato dalla cricca di Murena, il bullo perdente) e lottando contro le lusinghe ed i cavilli del produttore americano suddetto che, rientrato a Roma, sta per offrirgli un buon contratto. Ma, al momento della firma, l'onnipresente e frenetico avvocato piomba sul suo cliente, lo dissuade facendogli balenare ancora più quattrini, per lasciarlo infine più bastonato che mai: lo stesso avvocato altri non è che un povero folle, del quale due vecchie sorelle ben conoscono le allucinazioni e le imprese sotto mentite spoglie (volta a volta, egli è legale, veterinario, coreografo ed altro ancora). Intanto Nancy è raggiunta a Roma dal marito: essa ripartirà per gli Stati Uniti, dove l'aspettano la casa ed una bambina, rinunciando ai propri sogni di celebrità. Non restano al povero Oscar che il ricordo di quella graziosa aspirante-diva e la speranza che, finalmente, il cinema si accorga delle sue capacità di "stuntman" tutto fare: di male, in ogni caso, se ne potrà fare un po' di meno poiché, per dar retta a quel matto di avvocato e rendere più pesante il conto da presentare al produttore americano, gli è stata pure asportata la milza...

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it