Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

D.A.R.Y.L.

GenereFANTASY
Anno1985
Durata96m
PaeseUSA
Musiche diLA CANZONE "SOMEWHERE I BELONG" E' DI MARVIN HAMLISCH E DEAN PITCHFORD
 
RegiaSIMON WINCER
Attori
COLLEEN CAMP
DANNY CORKILL
RON FRAZIER
ED L. GRADY
RICHARD HAMMATT
MARY BETH HURT
AMY LINKER
TUCKER MCGUIRE
MICHAEL MCKEAN
BARRET OLIVER
STEVE RYAN
JOSEF SOMMER
KATHRYN WALKER
DAVID WOHL

Ricerca il film su DVD

Trama D.A.R.Y.L.
Un'auto risale a folle velocità l'erta strada di una foresta. A una curva, il guidatore ne fa discendere Daryl, un ragazzino, poi continua la corsa e incontra la morte in un burrone. Il dodicenne Daryl, affidato ad una giovane coppia senza figli, si rivela ben presto un essere particolare: nulla ricorda dei genitori e del suo passato, ma dà risultati eccezionali sia nello studio, che nel "baseball" e, soprattutto, per la rapidità di acquisire nozioni e di calcolo anche complesso. Suo grande amico diventa il piccolo Turtle, detto Sisma. I genitori adottivi lo adorano e sono ricambiati nel loro affetto. Ma un giorno una assistente sociale preannuncia l'arrivo nella cittadina dei veri genitori di Daryl, che sono stati finalmente rintracciati e che si portano via il ragazzo. Si tratta, però, non dei veri parenti, ma di due scienziati - il dottor Jeffrey Stewart e la dottoressa Ellen Lamb - i quali, dopo che il ragazzo era stato concepito in provetta, ne hanno praticamente robotizzato il cervello in un attrezzatissimo laboratorio. Daryl, dunque, malgrado le sembianze umane, non è che un sofisticatissimo congegno, un complesso prodigioso di dati e di fulminee risposte su impulsi programmati, che per i due studiosi è classificata come "Dati Adolescente Robotico Yutrio Lasarizzato". La cosa però interessa enormemente all'Esercito degli Stati Uniti: un gruppo di ufficiali si ripromette per i propri scopi la totale e specialissima utilizzazione di Daryl a fini militari. Ad un certo momento, tuttavia, accortosi che il soggetto, o oggetto quale è considerato, sfugge per talune sue reazioni del tutto umane ad una piena disponibilità ed al controllo, un generale irrompe nel laboratorio di Stewart ed impone la distruzione di Daryl. Come già aveva fatto, all'inizio della vicenda, l'altro scienziato - Mulligan - che aveva lasciato Daryl in un bosco allo scopo di salvarlo, anche il dottor Stewart vuole salvare il ragazzo e lo fa, fuggendo con lui in una spericolata corsa notturna in auto. Inseguiti dai soldati e presa poi dal sorprendente Daryl la guida della macchina, Stewart viene ucciso ad un posto di blocco, ma Daryl riesce ad arrivare ad un campo di aviazione e ad impadronirsi di un piccolo, quanto specialissimo aereo a reazione con il massimo sgomento dei comandi militari. Da costoro viene allora deciso di far esplodere l'aereo in aria ma, giusto pochi secondi prima, Daryl si è catapultato fuori, non senza aver comunicato al caro amico Sisma, svegliato all'alba nella sua quieta casetta, che lo vada a prendere sulle rive di un laghetto vicino. E qui Sisma, accompagnato dalla sorella, lo trova: l'amico, piombato con il paracadute nel bel mezzo dell'acqua, sembra morto affogato, ma non è che apparenza. " tornato a casa, a rendere felici con la sua presenza i suoi genitori di adozione, il buon Sisma e tutti coloro che hanno circondato di affetto quello strano "robot", che la cieca volontà altrui aveva destinato ad esperimenti e ad imprese ben gravi.

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it