Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

LA TRISTEZZA E LA BELLEZZA

GenereDRAMMATICO
SENTIMENTALE
Anno1985
Titolo Originale"TRISTESSE ET BEAUTE'"
Durata93m
PaeseFRANCIA
Ispirato aDAL ROMANZO "UTSUKUSHISA TO KANASHIMI TO" DI YASUNARI KAWABATA
 
RegiaJOY FLEURY
Attori
CHARLOTTE RAMPLING
MYRIEM ROUSSEL
ANDRZEJ ZULAWSKI
BEATRICE AGENIN
JEAN-CLAUDE ADELIN
JEAN-POL DUBOIS
ISABELLE SADOYAN

Ricerca il film su DVD

Trama LA TRISTEZZA E LA BELLEZZA
Hugo, cinquantenne romanziere che vanta un best-seller letterario, tratto da personali vicende passionali del passato, vivacchia un rapporto infelice e annoiato con la moglie da cui ha avuto Martin, il figlio ora laureando. L'aridità ispirativa lo spinge a ritrovare Lea, l'amante di un tempo, ora affermata scultrice, al fine di riceverne stimoli per la prossima opera. La rintraccia e ottiene un appuntamento, al quale però si presenta Prudence, bella e ambigua allieva di scultura della donna, che lo conduce da lei. Gelosa del ridestarsi di un sentimento di Lea per Hugo, Prudence - che è legata a Lea da un'oscura passione - decide di "punire" Hugo per le sofferenze causate all'amante (fra cui la morte della figlia neonata) e, per conservarsi l'esclusiva della passione di Lea, riesce a sedurre successivamente padre e figlio, trascinando quest'ultimo - al quale forse si è affezionata - a tragica morte in una folle regata in motoscafo sul lago di Ginevra.

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it