Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

E... LA VITA E' BELLA

GenereDRAMMATICO
Anno1985
Titolo Originale"ZIVOT JE LEP"
Durata104m
PaeseJUGOSLAVIA
Ispirato aDA UN RACCONTO DI ALEKSANDAR TISMA
 
RegiaBORO DRASCOVIC
Attori
MILAN ERAK
PREDAG LAKOVIC
DRAGAN NIKOLIC
LJUBISA SAMARDZIC
SONJA SAVIC
RADE SERBEDZIJA
PAVLE VUJISIC
VELIMIR BATA ZIVOJINOVIC

Ricerca il film su DVD

Trama E... LA VITA E' BELLA
In Jugoslavia un treno in aperta campagna improvvisamente si arresta: l'anziano macchinista, da venti ore senza cambio, si è messo in sciopero. I viaggiatori riparano nella vicina locanda, dove si trova là un patetico trio di musicanti di cui fa parte anche Ana, che Vita, un parente del padrone ospita nella propria cameretta. Nell'attesa dell'arrivo della commissione che il macchinista ha chiamato per telefono a decidere il suo caso, gli sfortunati viaggiatori mangiano, bevono e ascoltano antiche canzoni popolari, che Ana intona accompagnata da una chitarra ed una tromba. I guai arrivano quando entra nella locanda Gara, proprietario di vaste coltivazioni di luppolo e prepotente ras della zona. Vita lo conosce da tempo (erano ragazzi insieme); INSERT INTO `zam_film_tit` VALUES ma prudentemente se ne sta da parte. Gara stuzzica la gente, la impaurisce, poi sottopone i musicanti ad un gioco stressante, richiedendo che una sola canzone (La vita è bella) sia ripetuta ossessivamente ora lenta, ora con un ritmo pazzesco, umiliando i tre artisti. Per rompere l'atmosfera, Vita riesce a portare fuori in jeep Gara e il suo scagnozzo per scorrazzare all'aperto (e, nell'occasione, lo scagnozzo cerca per strada di usare violenza a una donna, che, tentava di andare in città per le prove di un concorso). Ormai è calata la sera. Molti dei malcapitati viaggiatori sono riusciti a salire, a scaglioni e a caro prezzo, su di un piccolo furgone che rifornisce di pollame la locanda, dove un'importante cena di affari è prevista per i burocrati della regione. Tra il cibo e il vino, corrono fra i commensali intese e intrallazzi vari. Gara vende il suo luppolo per una grossa somma, grazie alla corruzione che inquina anche il più alto e riverito funzionario locale. Poi fa cantare Ana che, volgarmente truccata da una della locanda, si produce in canzoni anche sguaiate. Il vecchio macchinista, sempre più in attesa della commissione, viene bizzarramente invitato al festino, ma ne è disgustato e piomba a terra per un malore mortale. Vita assiste impotente a tutto ciò: egli comprende bene ciò che accade, valuta comportamenti e compromessi (per lui - oppositore tenace - non sono che penose conferme) ma allorché, spente le luci, Gara porta la ragazza in camera e ne approfitta, pronto a passarla a tutti gli amici che attendono in coda alla porta, scatta alla fine e fa una strage. Poi fugge attraverso la campagna, riservando a se stesso l'ultimo colpo di rivoltella e troncando così una vita amara e delusa.

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it