Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

IL SICILIANO

GenereDRAMMATICO
Anno1987
Titolo Originale"THE SICILIAN"
Durata117m
PaeseUSA
Ispirato aTRATTO DAL ROMANZO OMONIMO DI MARIO PUZO
 
RegiaMICHAEL CIMINO
Attori
JOSS ACKLAND
RICHARD BAUER
GIULIA BOSCHI
CHRISTOPHER LAMBERT
RAY MCANALLY
BARRY MILLER
ALDO RAY
TERENCE STAMP
BARBARA SUKOWA
JOHN TURTURRO

Ricerca il film su DVD

Trama IL SICILIANO
In Sicilia nel '40, trasportando in una bara grano rubato per sfamare i poveri, Salvatore Giuliano e Aspasio Pisciotta incappano nei carabinieri: Salvatore spara, ne uccide uno e fugge, inseguito, insieme a Pisciotta. Nella fuga rubano i cavalli dell'americana Camilla, duchessa di Crotone. Ma Salvatore è mortalmente ferito e si rifugia in fin di vita in un convento di frati. Dopo molti giorni Giuliano si riprende, contro ogni logica, e ritorna al suo sogno di dare la terra ai contadini, così come vorrebbe anche il comunista Silvio Ferra, fratello della sua ragazza, Giovanna, e di annettere infine la Sicilia agli Stati Uniti d'America. Salvatore Giuliano si avventura così in ogni sorta di imprese micidiali "in nome di Dio e della Sicilia", in aperta rivolta contro quelli che egli ritiene i tre poteri che impediscono la realizzazione dei suo sogno: mafia, aristocrazia e chiesa. Ammirato per le prodezze del bandito, il boss mafioso don Masino Croce cerca dapprima di prenderlo sotto la sua protezione, ma in seguito si serve del professore universitario Ettore Adonis e della duchessa americana, ormai infatuata dell'avvenente bandito, per sfruttarne la popolarità per i propri fini anticomunisti di stampo mafioso. L'occasione gli è offerta dalla festa del 1º maggio 1947, durante la quale mafiosi infiltrati nella banda di Giuliano - che si è frattanto asserragliato in montagna - provocano la strage di Portella delle Ginestre, contro le intenzioni di lui. Il fatto segna la sorte del bandito, il quale, rimasto isolato, viene assassinato in un battello - stranamente battente bandiera americana - per mandato di don Masino, proprio dall'inseparabile Pisciotta, e, in seguito, crivellato di colpi in una piazza, per simulare uno scontro a fuoco con la polizia.

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it