Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

SUPERFANTAGENIO

GenereFANTASY
Anno1986
Durata96m
PaeseITALIA
 
RegiaBRUNO CORBUCCI
Attori
JANET AGREN
RAFFAELE MOTTOLA
UMBERTO RAHO
BUD SPENCER
DIAMY SPENCER
LUCA VENANTINI
VENANTINO VENANTINI
JULIAN VOLOSHIN

Ricerca il film su DVD

Trama SUPERFANTAGENIO
Per guadagnare qualche dollaro, Al, ragazzetto di Miami, lavora presso un robivecchi della città. Un giorno, lucidando un'antica lampada che è stata ripescata in mare e venduta al suo principale, gli si materializza davanti agli occhi un uomo gigantesco che lo chiama padrone. A quanto lo sbalordito ragazzo apprende, questo "Genio della lampada" appare e scompare da oltre trecento anni. Basta un ordine... e con ciò Al, che vuol fare la prova, si ritrova a bordo di una Rolls Roys tutta rossa. Però comincia anche qualche guaio: un sergente di polizia (padre di una sua amichetta) pensa ad un furto e sequestra la macchina (ma il Genio pronto interviene e dell'auto eccone un secondo esemplare). Il Genio, più che un servo fedele, è ormai un amico ed un protettore. In città domina Monty Syracusa - un boss mafioso - i cui scagnozzi sono sempre in giro ad esigere esose tangenti e, in mancanza, a sfasciare arredi e pizzerie. Ma il Genio interviene e tutto torna improvvisamente a posto (compresa la casa dove Al vive con la madre, cameriera nel locale di Syracusa, e con il nonno, che con costui è in debito). L'aiuto del Genio si manifesta in mille modi: Al, che è un ragazzo piuttosto fragile, riesce a battere a pugni i compagni più arroganti, salva dalla sconfitta a pallacanestro la squadra della scuola e viene proclamato campione di sci acquatico, sempre grazie a quel gigante che lui solo vede, a meno che il Genio volontariamente non si materializzi anche per gli altri, perfino in veste di poliziotto cittadino. Una volta, però, il Genio finisce in carcere: egli ignora il proprio nome, non esiste test che di lui possa rivelare qualcosa e fa ammattire gli addetti alle indagini, i quali non sanno, tra l'altro, che il suo potere è solo diurno. E con ciò una mattina evapora tranquillamente dalle sbarre e salverà il ragazzo, sequestrato dalla banda di Syracusa e confinato con altri coetanei in una grande casa, in attesa di essere spedito anche lui in Australia. Ricomposto così il "duo", seguono altre avventure, poiché il capo della polizia, uomo potente e malvagio, ormai al corrente della faccenda della misteriosa lampada, vuole impossessarsene, distruggere le basi militari dell'Est e dell'Ovest, lasciandone indenne una sola - in Canada - per riservarla a sè stesso e ai propri scopi e con ciò dominare il mondo intero. Ma il Genio ha sempre operato soltanto a fin di bene e la lampada non è cedibile. Beffando i prepotenti, egli sale con Al su di un tappeto volante e se ne va con lui, trasformando gli aerei degli inseguitori in inoffensivi palloni colorati, per sorvolare infine le Bermude, nel cui mare Al lascia cadere la lampada fatale. Dopo vari secoli di onorato servizio, il Genio se ne va in pensione, accetta di diventare un uomo e di suonare il pianoforte nell'elegante locale di Syracusa, a suo tempo devastato nella lotta del Genio con la gente del boss ed ora di proprietà del nonno di Al, felicissimo per tante straordinarie avventure e per l'affetto del suo gigantesco amico.

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it