Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

DICERIA DELL'UNTORE

GenereDRAMMATICO
Anno1990
Durata97m
PaeseITALIA
Ispirato aTRATTO DALL'OMONIMO ROMANZO DI GESUALDO BUFALINO
 
RegiaBEPPE CINO
Attori
FEDERICA BELFIORE
ELISABETTA DARIDA
DALILA DI LAZZARO
GIANLUCA FAVILLA
ANNAMARIA GHIUSELEVA
REMO GIRONE
LUCREZIA LANTE DELLA ROVERE
TIBERIO MURGIA
FERDINANDO MUROLO
FRANCO NERO
VANESSA REDGRAVE
FERNANDO REY
EGIDIO TERMINE
TONI UCCI

Ricerca il film su DVD

Trama DICERIA DELL'UNTORE
A guerra appena finita, un reduce, il professor Angelo, č accolto in un sanatorio siciliano. Uno dei suoi polmoni sembra ormai colpito, ma il primario, detto "il Gran Magro", nel suo caso non esclude una guarigione. Lą il malato conosce Marta, ex-danzatrice scaligera, ex-kapņ in un lager ed ex-amante di un ufficiale delle SS, la quale, in una atmosfera deprimente, mostra ancora estrema vitalitą. Il primario la spinge perfino ad esibirsi in faticose danze sul palcoscenico del teatrino dell'ospedale e la donna, consapevole del proprio fascino e tenacemente attaccata alla memoria dei suoi successi di anni prima, fa presto ad incantare Angelo. I due diventano amanti e si incontrano fuori in luoghi segreti: lei vogliosa di vivere, lui sempre timoroso del contagio. Attorno alla coppia si aggirano gli altri degenti: uno che č in sanatorio da quattro anni si suicida, qualcuno vive nutrendo pallide speranze. Poi muore lo stesso primario (per cirrosi epatica); INSERT INTO `zam_film_tit` VALUES con copiose lacrime di Suor Crocifissa, una suora non pił giovane per la quale il medico, sebbene ateo e sarcastico, era un modello vivente. Il giorno in cui muore in un alberghetto anche Marta, Angelo, prima di essere dimesso, apprende dalla Suora, che ha raccolto i pochi ricordi e i documenti della ballerina, che questa era ebrea di nascita, vissuta dopo le leggi razziali sotto falso nome. Si porta con sč il dolore per quell'amore perduto ed il rimorso di essere rimasto, lui solo, vivo.

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it