Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

SCUGNIZZI

GenereDRAMMATICO
Anno1989
Durata122m
PaeseITALIA
 
RegiaNANNI LOY
Attori
FRANCESCO ALLOCCA
SARA BASILE
GERMANO BELLAVIA
CHRISTIAN CAPONE
PINO CARUSO
ITALO CELORO
GIACOMO COLELLA
TOSCA D'AQUINO
GIUSEPPE DE ROSA
STEFANO DE SANDRO
NICOLA DI PINTO
ALDO GIUFFRE'
MASSIMO GIUNTO
LEO GULLOTTA
PEPPE LANZETTA
MARCO LEONARDI
GIUSEPPE MEROLLA
CLAUDIA MUZII
PIERO PEPE
IMMA PIRO
GRAZIELLA POLESINANTI
LINA POLITO
PIERPAOLO ROSSI
GERARDO SCALA
LUIGI UZZO

Ricerca il film su DVD

Trama SCUGNIZZI
Fortunato Assante, dimesso quarantenne oltre che mediocre organizzatore di spettacoli, con la speranza di ricavare del denaro sufficiente per pagare un suo assillante creditore, si reca nel carcere minorile di Nisida per allestire una recita interpretata da alcuni ragazzi detenuti nell'istituto. Vivendo accanto ai reclusi (tutti fra i 14 e i 18 anni); INSERT INTO `zam_film_tit` VALUES conosce le loro tragiche storie e prova molta simpatia per loro. Mentre si svolgono le prove, Assante è sempre più coinvolto dalle dolorose vicende reali degli scugnizzi. Fra questi c'è Beniamino, che lo ha scippato di una grossa somma, ma per il quale Fortunato ritira la denuncia, anche per evitargli un'adozione, che il ragazzo rifiuta; "o Nonno", un ritardato mentale, protetto dai compagni, il quale deve necessariamente prendere parte allo spettacolo, per evitare d'essere rinchiuso nel carcere per adulti, avendo compiuto 18 anni; Cazzillo, un bambino che spaccia droga per la strada; Gennarino che ha rifiutato di compiere un omicidio, per il quale la camorra gli avrebbe dato un posto di lavoro; Salvatore, in serio pericolo per aver commesso uno "sgarro", il quale vorrebbe rimandare l'amata e giovanissima prostituta, cui è legato, nell'ambiente pulito del suo paese. Umanamente invischiato, Assante riesce ad ottenere la disponibilità del Teatro San Carlo di Napoli per questo spettacolo musicale da lui diretto, ma scritto ed interpretato dagli stessi ragazzi. La sera della rappresentazione, i parenti degli attori seguono emozionati lo spettacolo dal loggione, i notabili cittadini nei palchi e in platea subiscono le ironiche accuse contenute nelle canzoni a loro dedicate. Fortunato, ricevuto il denaro pattuito, ne manda una parte come dono di Salvatore alla giovanissima prostituta, perché torni al paese, ignara che il giovane è stato assassinato in teatro dalla camorra. E, mentre l'ambulanza porta via il suo corpo, la città è in delirio per la vittoria della squadra napoletana nella Coppa Uefa, e la folla festante non bada agli scugnizzi, che risalgono nel cellulare per tornare al riformatorio.

 
Commenti inseriti: 1
Autore: ernesto minopoliattore - 26.11.2007
nel cast vedete che manca il mio nome io c ero.nella parte di vitale MINOPOLI ERNESTO E HO CANTATO anche la colonna sonora

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it