Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

GRAFFIANTE DESIDERIO

GenereDRAMMATICO
Anno1993
Durata102m
PaeseITALIA
 
RegiaSERGIO MARTINO
Attori
VITTORIA BELVEDERE
SERENA BENNATO
SIMONA BORIONI
SIMONA CAVALLARI
ALESSIA FRANCHINI
SERENA GRANDI
RON NUMMI
RICCARDO PERROTTI
VIVIANA POLIC
ANDREA RONCATO

Ricerca il film su DVD

Trama GRAFFIANTE DESIDERIO
Luigi Moscati, è fidanzato con Cinzia una ricca borghese e sta cercando di concludere un contratto miliardario, per vendere ad un affarista giapponese un grande terreno destinato a programmi edilizi. La svolta che il destino impone a Luigi è però segnata, quando gli si installa in casa ("solo per una notte") la cugina Sonia, figlia (adulterina) di uno zio emigrato con la moglie in Venezuela, da dove Sonia arriva. La splendida ragazza gli sconvolge la vita: Cinzia è subito gelosa; Luigi non resiste alla seduttrice; si ripetono giochi erotici (a due, poi anche a tre con una certa Francesca, che Sonia ha conosciuto in discoteca). Sonia non solo ha deciso freddamente di annientarlo, ma presto manifesta tutta la propria malvagità: dal diario segreto di lei, Luigi scopre strane confessioni; poi trova con orrore il corpo di Francesca (seviziata); apprende che la sua bella ospite ha assassinato a Caracas i genitori e ne deduce, malgrado la passione ed il sesso che fanno di lui un prigioniero, che l'amante è una schizofrenica pericolosa e senza speranze di sorta.

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it