Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

ANGIE- UNA DONNA TUTTA SOLA

GenereDRAMMATICO
Anno1994
Titolo Originale"ANGIE"
Durata108m
PaeseUSA
Ispirato aTRATTO DAL ROMANZO "ANGIE , I SAYS" DI AVRA WING
 
RegiaMARTHA COOLIDGE
Attori
GEENA DAVIS
STEPHEN REA
AIDA TURTURRO
JAMES GANDOLFINI
MICHAEL RISPOLI
JENNY O'HARA
PHILIP BOSCO
BETTY MILLER

Ricerca il film su DVD

Trama ANGIE- UNA DONNA TUTTA SOLA
La giovane casalinga Angie Scacciapensieri, di origini italoamericane, dopo un'infanzia ribelle e fantasiosa, durante la quale ha idealizzato fino a farsene un mito il ricordo della madre che - a detta dei vicini - avrebbe abbandonato marito e bambina non si sa perché, si è "messa" con Vinnie, un idraulico alquanto rozzo e primitivo, ma affettuosissimo, dal quale attende un figlio, ma che rifiuta di sposare, sdegnando le sollecitazioni dei familiari. Non rifiuta la maternità, ma intende provvedere da sola al nascituro. Estrosa e inquieta, accetta nondimeno la corte di Noel, un avvocato colto e benestante con caratteristiche opposte a quelle del maldestro e ruvido Vinnie, che non esita ad abbandonare, non appena le comunica di aver acquistato - senza averla consultata - la casa in cui abitare. Confortata dalla migliore amica, Tina (il cui menage è tutt'altro che roseo, ma accettato senza traumi da costei, con energico realismo), Angie arriva al momento del parto, in un affollarsi congestionato di parenti, amici e vicini, e dà alla luce un maschietto, leggermente malformato. Il neonato pare rifiutare di attaccarsi al seno di Angie, segnale che lei interpreta impulsivamente come rifiuto della sua persona. Appena vede che Kathy, la matrigna (seconda moglie del padre, da lei mai accettata), riesce a far succhiare il biberon dal piccino, sentendosi come esautorata dai propri diritti materni, disgustata anche perché abbandonata da Noel, fugge precipitosamente alla ricerca della madre, ma deve prendere atto che costei è una povera ammalata affetta da schizofrenia e chiusa in un desolante mutismo. La donna, che vive circondata dalle fotografie della figlia bambina, brucia quella conservata gelosamente da Angie e che questa le porge per scuoterla, distruggendo, quasi simbolicamente, la sua immagine. Tornata in città, Angie corre all'ospedale dove il piccolo ha la polmonite ed è in coma. Rappacificatasi col padre e scusatasi con Kathy, che l'ha accolta ancora una volta affettuosamente, supplica il suo bambino in coma di destarsi ed accettarla come madre: al mattino il suo desiderio viene esaudito.

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it