Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

SOLITUDINE

Genere-
Anno1941
Durata84m
PaeseITALIA
 
RegiaLIVIO CESARE PAVANELLI
Attori
GIULIO BATTIFERRI
CIRO BERARDI
DORA BINI
MARIO BRIZZOLARI
ANTONIO CENTA
ANDREA CHECCHI
RUBI DALMA
MIRELLA D'ARNI
ALFREDO DE SANCTIS
EUGENIO DUSE
CAROLA HOHN
ACHILLE MAJERONI
JONE MORINO
EMILIO PETACCI
MARIO SILETTI
GUGLIELMO SINAZ
NANDO TAMBERLANI

Ricerca il film su DVD

Trama SOLITUDINE
L'ing. Navarri dopo diversi mesi di indefessa fatica è alla soglia di una importantissima scoperta che libererebbe la grande industria siderurgica da lui diretta, dalla schiavitù del rifornimento all'estero della materia prima. Naturalmente la mole del lavoro e le preoccupazioni ad esso connesse, hanno tenuto l'ingegnere lontano dalla casa dove la giovane e piuttosto frivola moglie, credendosi trascurata, cede alle lusinghe di un corteggiatore, suo vecchio compagno di conservatorio, e decide di abbandonare il marito. E proprio mentre questi sta attraversando un momento delicatissimo assumendosi la responsabilità di un esperimento che potrebbe qualora non riuscisse, troncare la vita di parecchi operai, ella gli rinuncia di voler partire per sempre. Per l'intervento della cugina, la donna ha un attimo di resipiscenza che le fa intravedere l'abisso verso il quale la conduce la sua fatuità e, spontaneamente, ritorna a fianco del marito in una rinnovata luce d'amore.

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it