Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 
Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

LA SECONDA VOLTA

LA SECONDA VOLTA
GenereDRAMMATICO
Anno1995
Durata80m
PaeseITALIA
Ispirato aBASATO SUL TESTO DI FRANCESCO BRUNI
 
RegiaMIMMO CALOPRESTI
Attori
NANNI MORETTI
VALERIA BRUNI TEDESCHI
VALERIA MILILLO
SIMONA CARAMELLI
MARINA CONFALONE
FRANCESCA ANTONELLI
ROBERTO DE FRANCESCO
ORSETTA DE' ROSSI
PAOLO DE VITA
ROSSANA MORTARA
NELLO NASCIA
ANTONIO PETROCELLI

Ricerca il film su DVD

Trama LA SECONDA VOLTA
Alberto Sajevo, un professore universitario torinese separato dalla moglie, vive con la sorella minore Francesca, che tenta invano di trovargli una compagna nella disponibile Raffaella. Ma Alberto sembra assorbito dalle sue lezioni e dalla sua solitudine finché casualmente ha modo di scorgere dal tram una giovane che segue fino a vederla rientrare in carcere: è Lisa Venturi, la terrorista che gli ha sparato 12 anni prima lasciandogli il proiettile nel cranio, e che per questo doveva scontare 30 anni. Alberto ossessionato dall'incontro vuole stabilire un contatto con lei che non lo ha riconosciuto. Mangia nello stesso snack, le parla, le manda fiori. Lei, che ha solo l'affetto dell'amica Adele, lo scambia per un corteggiatore, finché, alla vigilia del primo week-end in famiglia, lui non la sbugiarda, provocando una violenta reazione della giovane, che rinuncia al permesso rimanendo in carcere e rifiutando un colloquio con lui. Alberto ripensa agli anni di piombo e legge con amarezza i deliranti scritti di ex terroristi. Quando decide di andarsi ad operare alla testa a Monaco viene a sapere che Lisa è tornata a lavorare: la cerca, invano, alla fabbrica. Ma è lei che va a trovarlo a casa. I due tentano di spiegarsi: lei gli racconta di come sia entrata a far parte del gruppo eversivo. Nella foga della conversazione Lisa dimentica di avvisare la polizia e per questo ritardo il giudice Di Biagio le fa perdere la libertà vigilata. Alberto è ormai sul treno per Monaco: inizia a scrivere una lettera alla sua feritrice, ma appallottola il foglio e lo getta dal finestrino.

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it