Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

CORTE D'ASSISE

GenerePOLIZIESCO
Anno1930
Durata70m
PaeseITALIA
 
RegiaGUIDO BRIGNONE
Attori
MARCELLA ALBANI
LEDA ASTORRI
AUGUSTO BANDINI
GIORGIO BIANCHI
MERCEDES BRIGNONE
LUIGI CARINI
BRUNO CASTELLANI
ALBERTO CASTELLI
GIOVANNI CIMARRA
FRANCO COOP
VASCO CRETI
CAMILLO DE ROSSI
CLARA DI MARTIGNANO
ORESTE FARES
LYA FRANCA
TULLIO GALVANI
WALTER GAMBARDELLA
ROBERTO GRANT
ELVIRA MARCHIONNI
ALFREDO MARTINELLI
CARLO NINCHI
RAIMONDO PASETTI
GIUSEPPE PIEROZZI
RENZO RICCI
GINO SABBATINI
UMBERTO SACRIPANTE
FRANZ SALA
ELIO STEINER
ELENA ZOAR

Ricerca il film su DVD

Trama CORTE D'ASSISE
Il ricco banchiere Calandri viene ucciso con un colpo di pistola nel parco di una villa, nella quale si svolge un ricevimento. Prima ancora che giunga la polizia, un giornalista, che è tra gli invitati, inizia indagini per suo conto: non è possibile stabilire con certezza che sia stato l'uccisore, ma gravi indizi stanno a carico del guardiacaccia Barra, che viene arrestato, benché si dichiari innocente. La sera stessa ignoti ladri penetrano nella casa di città del banchiere ucciso, asportandone delle carte ed un ritratto. Nel corso del processo in Corte d'Assise risulta che l'imputato aveva profferito delle minacce contro il galante banchiere, che faceva la corte alla di lui cognata. Dalla deposizione del giornalista emergono interessanti particolari, concernenti le relazioni del Calandri con la signora Astorri. Durante il suo interrogatorio, la signora ammette di essersi recata più volte dal Calandri, per intercedere a favore del proprio fratello, colpevole di una truffa ai danni del banchiere. Questi, essendosi invaghito di lei, aveva tentato di ricattarla ed essa l'aveva ucciso. Dalla ricostruzione del delitto risulta però che la dichiarazione della signora non corrisponde alla verità; giunge intanto una lettera del fratello che, prima d'uccidersi, scagiona la sorella e afferma la propria innocenza. Ulteriori elementi confermano la colpevolezza del guardacaccia, che alla fine, confessa.

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it