Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

IL MUSEO DEGLI SCANDALI

Genere-
Anno1933
Titolo Originale"ROMAN SCANDALS"
Duratam
PaeseUSA
 
RegiaFRANK TUTTLE
Attori
EDWARD ARNOLD
EDDIE CANTOR
RUTH ETTING
DAVID MANVERA
GLORIA STUART

Ricerca il film su DVD

Trama IL MUSEO DEGLI SCANDALI
Il garzone di un droghiere prende in giro pubblicamente un benefattore del comune di West Roma il quale, dietro i propri gesti di munifico altruismo, nasconde le pił losche speculazioni compiute con il consenso delle pubbliche autoritą. E quando il suddetto signore decide di donare alla cittą un carcere monumentale, per la cui costruzione vengono sfrattate numerose famiglie, il droghiere impianta un vero e proprio quartiere nelle vie stesse della cittą. Le autoritą lo espellono dai confini dello Stato. Ed egli camminando ripensa alle glorie di Roma, e d'improvviso si trova alle porte dell'Urbe. Si iniziano subito le pił complicate vicende del giovane in contatto con il mondo romano antico. Egli giunge fino alla corte e viene immischiato in una congiura di palazzo dalla quale si salva con una epica fuga sulla biga. Nel ruzzolone finale egli si desta e si ritrova addormentato sulla via provinciale. Ricorda allora di essere in possesso di un documento che smaschera il falso benefattore pubblico, suo nemico, e vola a rimettere le cose a posto. I concittadini gli tributano il trionfo.

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it