Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

DUE COME NOI, NON DEI MIGLIORI

GenereMETAFORA
Anno1998
Durata109m
PaeseITALIA
 
RegiaSTEFANO GROSSI
Attori
STEFANIA ORSOLA GARELLO
MARCELLO SAMBATI
ADEL BAKRI
SIMONA CARAMELLI
STEFANO ABBATI
GEMMA MARIGLIANI
MARIO PATANE'
GIORGIO PODO
NISRINE HASSAK
DARIO D'AMBROSI
DARA DEFLORIAN
GIULIANA MAJOCCHI
IVAN LUCARELLI
PIERGIORGIO COLANGELI
MILUTIN DAPCEVIC

Ricerca il film su DVD

Trama DUE COME NOI, NON DEI MIGLIORI
Yusuf e Ivana non si conoscono, hanno storie diverse, sono diversi per nazionalità, età e cultura eppure in qualche modo sono simili. 1° episodio: Yusuf è un vetraio tunisino emigrato a Roma dove lavora come lavapiatti in un ristorante sul Tevere. Il giorno in cui prende la sua prima paga gli arriva dalla Tunisia una lettera-favola in cui sua figlia Saida gli racconta il dolore per la sua lontananza. Nel pomeriggio, mentre va alla posta per inviare a casa il suo stipendio, viene derubato da un polacco. Nel rincorrerlo cade e si ferisce alla testa. Lo soccorre Ivana mentre la polizia arresta il ladro nelle cui tasche, però, non c'è traccia dei soldi. Yusuf decide di non denunciarlo e la sera sulla riva del fiume risponde idealmente alla figlia spiegandole che non bisogna farsi sopraffare dalle brutture del mondo e sorride nello specchietto magico che gli ha regalato Ivana. 2° episodio. Ivana lavora come traduttrice. Dopo l'incontro con Yusuf ha lasciato l'insegnamento e si è isolata dal mondo nella sua casa sulla Casilina Vecchia dove, però, attraverso la segreteria telefonica la raggiungono le voci di sua madre, di alcuni amici e di un uomo che la molesta. Lea, una sua amica, decide di andarla a trovare e cerca di scuoterla, litigano ma poi superano le incomprensioni. Di notte l'uomo la chiama ancora al telefono, lei decide di rispondergli, gli legge una poesia di Emily Dickinson e gli chiede di non chiamarla più. Poi, in cucina gioca con una mela, presa da un desiderio di leggerezza.

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it