Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

SANTO DISONORE

GenereDRAMMATICO
STORICO
Anno1949
Durata90m
PaeseITALIA
Ispirato aDAL DRAMMA OMONIMO DI LEONE CIPRELLI
 
RegiaGUIDO BRIGNONE
Attori
ARISTIDE BAGHETTI
GIULIO BATTIFERRI
CHECCO DURANTE
ORESTE FARES
NADA FIORELLI
ARISTIDE GARBINI
LORIS GIZZI
ARMANDO MIGLIARI
ELLI PARVO
DINA ROMANO
AGOSTINO SALVIETTI
GIOVANNA SCOTTO
GUSTAVO SERENA
ERMINIO SPALLA
CARLO TAMBERLANI
OTELLO TOSO
ANTONIO VILAR

Ricerca il film su DVD

Trama SANTO DISONORE
Pietro Forcella, carrettiere, figlio d'un sediario di Sua Santità, fa parte d'un comitato di patrioti, che nel periodo storico precedente l'entrata delle truppe italiane in Roma nel 1870, preparano l'insurrezione. Tra Pietro e suo padre ha luogo un giorno, come più volte è accaduto, un violento scambio di parole, determinato dalla diversità delle loro idee politiche. Nella notte, mentre Pietro è assente per una missione politica, il padre viene ucciso, nella cantina della loro casa, col coltello del figlio. La mattina seguente, Pietro, accusato di parricidio, viene arrestato: non volendo tradire il segreto della missione adempiuta, non può, difendersi. Gli amici cercano di contrastare l'accusa: una dama, sollecitata da Alfredo, intimo amico di Pietro, dichiara al giudice che l'accusato ha passato la notte con lei. Al processo la situazione di Pietro si rivela critica: per salvarlo dalla pena capitale, la madre afferma il falso, dichiarando che Pietro non è il figlio dell'ucciso. Condannato a trent'anni, Pietro fugge e ripara nel castello d'un congiurato. Risulta poi che l'uccisore è stato Alfredo, sorpreso nella cantina a rubare dei documenti segreti, dei quali s'è servito per denunciare i compagni.

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it