Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

IL CANTO DEL DESERTO

GenereAVVENTURA
Anno1943
Titolo Originale"THE DESERT SONG"
Durata90m
PaeseUSA
Ispirato aTESTO TEATRALE DI OSCAR HAMMERSTEIN II, OTTO A. HARBACH, FRANK MANDEL E LAURENCE SCHWAB
 
RegiaROBERT FLOREY
Attori
DENNIS MORGAN
IRENE MANNING
BRUCE CABOT
LYNNE OVERMAN
GENE LOCKHART
FAYE EMERSON
VICTOR FRANCEN
CURT BOIS
JACK LA RUE
MARCEL DALIO

Ricerca il film su DVD

Trama IL CANTO DEL DESERTO
Nel Marocco francese viene costruita una ferrovia allo scopo di congiungere il Mediterraneo con Dakar. Alla costruzione è interessato un califfo che ha chiesto ed ottenuto la collaborazione e l'aiuto delle truppe francesi. I lavori procedono lentamente e spesso vengono interrotti a causa delle incursioni di alcuni ribelli del Riff guidati da El Cadir. Il colonnello francese fa ogni sforzo per catturarlo; ma è tutto inutile. Nel frattempo, un'artista francese, che lavora nel teatro locale, viene catturata da El Cadir e scopre che altri non è che il pianista del teatro stesso, un americano che avendo sposato la causa dei ribelli, conduce una doppia vita. La lotta fra francesi e ribelli continua ed El Cadir sta per essere catturato ma riesce a sfuggire agli inseguitori e si presenta al colonnello per dimostrargli che il califfo è un traditore e che la costruzione della ferrovia, contraria agli interessi francesi, è sovvenzionata dai tedeschi. Gli crederà?

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it