Recensioni film
 
Cerca titolo esatto
 

Recensioni Film
ALLEGORICO
ANIMAZIONE
ARTI MARZIALI
AVVENTURA
AZIONE
BIBLICO
BIOGRAFICO
COMICHE
COMICO
COMMEDIA
CORTOMETRAGGIO
DOCUMENTARIO
DRAMMATICO
FAMILY
FANTAPOLITICO
FANTASCIENZA
FANTASY
FAVOLA
GIALLO
GROTTESCO
GUERRA
HORROR
INCHIESTA
MEDIOMETRAGGIO
MELODRAMMA
METAFORA
MITOLOGICO
MUSICALE
NOIR
OPERETTA
PARODIA
POLITICO
POLIZIESCO
PROGRAMMA TELEVISIVO
PSICOLOGICO
RELIGIOSO
ROMANTICO
SATIRICO
SENTIMENTALE
SOCIALE
SPIONAGGIO
SPORTIVO
STORICO
SURREALE
TELEVISIVO
THRILLER
TRAGICOMMEDIA
WESTERN

ALESSANDRO SEI GRANDE

Genere-
Anno1940
Durata73m
PaeseITALIA
Ispirato aDALLA COMMEDIA OMONIMA DI LUIGI BONELLI
 
RegiaCARLO LUDOVICO BRAGAGLIA
Attori
LUIGI ALMIRANTE
GINO BIANCHI
LEONARDO CORTESE
REGANA DE LIGUORO
CLAUDIO ERMELLI
ARMANDO FALCONI
FRANCESCO FERRARA
LUIGI A. GARRONE
VIVI GIOI
REMO LOTTI
BETH MARION
ARMANDO MIGLIARI
DINA PERBELLINI
DINA SASSOLI

Ricerca il film su DVD

Trama ALESSANDRO SEI GRANDE
Un uomo d'affari, piuttosto confusionario e sfortunato, cerca di convincere un finanziere a sovvenzionare un suo progetto relativo alla valorizzazione turistica e alberghiera di un'isola vicina a Napoli. Un dimenticato cugino dell'affarista, che ritorna dall'America carico di milioni, lo avvicina senza farsi riconoscere e gli dichiara di essere grande amico del cugino lontano. L'affarista, il cui credito ogni giorno di più si rende problematico, approfitta di ciò per diffondere la notizia della morte del ricco suo parente americano, affinché si presuma una cospicua eredità a suo favore. L'imbroglio, però, viene in chiaro e, ancora una volta, i sogni megalomani dell'uomo d'affari sfumerebbero se il cugino non svelasse la propria identità salvandolo. L'intricata vicenda si conchiude con una promessa di matrimonio tra il figlio dell'affarista e la figliuola del finanziere che doveva sovvenzionare lo sfruttamento della famosa isola.

 
Commenti inseriti: 0

Film scontati
film.zam.it © 2005, Eventuali comunicazioni , segnalazioni e broken links possono essere inviati alla Redazione
Le schede e gli articoli pubblicati su zam.it possono essere riprodotti liberamente, a condizione che si specifichi l'autore e il link film.zam.it